ALBERI PER IL GIARDINO – MAGNOLIA STELLATA

Magnolia stellata - 1
Magnolia stellata

La Magnolia stellata è un alberello proveniente dal Giappone, particolarmente adatto ai piccoli giardini. Il suo appellativo composto unisce un termine che onora il botanico francese Pierre Magnol con un richiamo alla geometria del fiore.

È una pianta abbastanza resistente, che può stare al sole o parzialmente all’ombra e che sopporta bene il freddo invernale.

Può crescere, fino a un’altezza di 2m, sia nel terreno di un giardino che in un grosso vaso. Sviluppa un fusto multiplo e la corteccia assume cromatismi singolari, tra il grigio e il rosa.

I fiori

I suoi fiori regalano un profumo delicato, anche quando la pianta è molto giovane. La fioritura è un appuntamento primaverile, dei mesi di marzo e aprile.

I fiori sono bianchi o rosa e le foglie, caduche, assumono toni di verde brillante, mostrando bordi lisci.

In chiave ornamentale, sono molto piacevoli gli abbinamenti della pianta fiorita col controcanto delle fioriture delle bulbose, come il giacinto, i narcisi e i tulipani o con la viola del pensiero.

Collocazione e cure

La Magnolia stellata trova il suo habitat migliore in terreni leggermente acidi e capaci di trattenere l’acqua necessaria alla sua idratazione, senza generare ristagni.

Va annaffiata copiosamente, a terra asciutta, quando è appena stata innestata; nel tempo, le servirà solo poca acqua nelle stagioni calde e quasi nulla in inverno.

E’ bene evitarle microclimi di caldo eccessivo, venti troppo forti e atmosfere pervase di salsedine. Un connubio protettivo con piante sempreverdi può disegnarle il giusto rifugio dalle correnti d’aria, offrendo background perfetti alle sue tessiture floreali.

Anche se sopporta il gelo e diversi gradi sotto lo zero, può essere utile avvolgerle il piede in un cuscino di paglia e cortecce, proteggendo, così, la sua parte più sensibile.

In autunno e in primavera, sarà utile coadiuvarne lo sviluppo con concime in granuli e potature molto limitate.

Le immagini della cover e della galleria sono tratte dal novero classificato “riutilizzabile” da Google e dalla piattaforma free Pixabay.