Architetture del dopo. Costruire con le piante

Architetture del dopo Costruire con le piante. Salice, Canna,  Bambù, Paglia, Terra

Il tema dell’impronta ambientale riguarda molti settori e anche quello costruzioni, che ha riscoperto tecnologie per costruire abitazioni ecologiche con un approccio sostenibile. Si tratta di rielaborazioni di tecniche legate alle costruzioni primitive dell’uomo, quando non si avevano competenze sufficienti e non si disponeva di materiali di lavorazione industriale. 

Nel volume Architetture del dopo. Costruire con le piante. Salice| Canna| Bambù| Paglia| Terra l’architetto e saggista Maurizio Corrado spiega come nelle metropoli occidentali si stiano diffondendo costruzioni realizzate utilizzando terra e piante. Gli allarmi della comunità scientifica riguardo allo sfruttamento del pianeta ci spingono a guardare a un tempo lontano come a un bacino di conoscenze da recuperare per rendere il più possibile leggera la nostra presenza su questo pianeta.

Da circa vent’anni questo tipo di architetture che sottolineano l’importanza delle piante nella nostra vita  attraggono un numero sempre maggiore di estimatori per le loro caratteristiche di sostenibilità, di eco-compatibilità.

Maurizio Corrado sottolinea la necessità guardare oltre la cultura occidentale e di ammettere che la tradizione costruttiva greco-romana sia solo una delle vie percorribili e spiega e propone idee sull’utilizzo di materiali naturali per la realizzazione di architetture sostenibili.

Architetture del dopo
Costruire con le piante
Salice, Canna,  Bambù, Paglia, Terra

Autore: Maurizio Corrado
Edizioni: DeriveApprodi
Pagine: 240
Anno: 2020
Collana: Habitus

Architettura sostenibile

 

L’architettura sostenibile punta a costruire edifici per limitare l‘impatto ambientale, ponendosi come finalità progettuali l’efficienza energetica, il miglioramento della salute, del comfort e della qualità della fruizione degli abitanti. I tre criteri fondamentali sono qualità della vita, sostenibilità ambientale e risparmio energetico. Bisogna, quindi,  tener conto già dalla fase embrionale del progetto dei ritmi e delle risorse naturali, senza arrecare danno o disagio all’ambiente, cercando di inserirsi armoniosamente nel contesto, pensando quindi anche a un riuso totale dei materiali.

I materiali adatti per creare architetture sostenibili

I materiali utilizzati per realizzare questo tipo di architetture dovrebbero essere  completamente riciclabili: costruire in modo sostenibile significa anche tener conto della durata dell’abitazione e quindi la scelta dovrebbe ricadere su edifici scomponibili e adattabili a nuovi usi. 

architetture sostenibili

I materiali saranno quindi di origine naturale come terra, argilla, paglia, legno e bambù.