Alberi fioriti, idee per scegliere i migliori

Gli alberi da fiore costituiscono un formidabile elemento in grado di dare carattere ad un terrazzo o giardino, trasformandolo in un locus amoenus dai colori brillanti e dai profumi singolari. Con alcune semplici accortezze, gli alberi fioriti sapranno rendere unici e caratteristici gli spazi aperti, donando loro un’estetica raffinata e curata. 

Sommario dell’articolo

Gli alberi da fiore

Ecco un elenco dei migliori alberi fioriti da giardino.

Biancospino

Il biancospino è un arbusto della famiglia Rosacee, spinoso, con foglie ovali e fiori bianchi. I frutti sono delle drupe -cioè frutti carnosi indeiscenti- che possono essere rosse, nere o gialle.
Spesso coltivato per siepi, cresce spontaneo nell’Europa centro-meridionale. Dai fiori degli alberi di biancospino si estrae un composto chimico a base di glucosio, avente proprietà cardioattive. 

Magnolia

La magnolia è un genere di pianta della famiglia Magnoliacee con circa 35 specie provenienti dall’Asia orientale, Himalaya e America Centro-Settentrionale. Sono alberi o arbusti sempreverdi con grandi fiori bianchi, gialli, rosei o porporini, spesso molto profumati e che compaiono con le foglie o prima di esse.
Gli alberi ornamentali più coltivati sono la magnolia grandiflora, yulan e stellata. 

Pruno

Il prunus è un genere di piante che comprende diverse specie di alberi e arbusti originari delle regioni a clima temperato dell’emisfero settentrionale. Alcune di queste piante -come ad esempio il mandorlo, l’albicocco, il pesco e il ciliegio- hanno importanza in agricoltura per i frutti, mentre altre sono particolarmente apprezzate in quanto alberi decorativi. 
Il pruno selvatico – chiamato anche prugnolo- è una pianta arbustiva con foglie seghettate e i fiori degli alberi di pruno sono piccoli, bianchi e a cinque petali.
Vive in tutta Europa nelle siepi, ai bordi dei boschi e invade i terreni non più coltivati.

Pruno

Tiglio

Questo albero da fiore è caratterizzato da tronco alto, robusto e ramificato, foglie grandi, con nervature evidenti, dal colore verde pallido.
Gli alberi di tiglio fioriti si presentano con tinte giallastre mentre i frutti sono noci indeiscenti, cioè non si schiudono una volta arrivati a piena maturazione.
Nei boschi misti di latifoglie -fino a 1200 metri di altitudine- sono diffusi la tilia cordata e la tilia platyphylos, mentre, di frequente, vengono coltivate la tilia tomentosa e la tilia americana.
Il legno di questo albero, bianco e leggero, è spesso utilizzato in lavori di taglio e scultura, mentre i fiori degli alberi di tiglio, dal profumo dolce, sono utilizzati per infusi ad azione diuretica.
Il tiglio è quindi un classico albero da giardino con fiori, particolarmente apprezzato anche per le sue qualità decorative.

Alberi fioriti da vaso 

Per quanto riguarda gli alberelli fioriti da vaso, è bene notare che ciascun tipo di vaso richiede tempi e modalità di irrigazione diversi. Il vaso di terracotta offre molti vantaggi rispetto a quelli di plastica o di altri materiali: la porosità di questo materiale permette di drenare l’acqua in eccesso attraverso le pareti. Infatti, in caso di un’innaffiatura eccessiva, le pareti saranno umide e di colore scuro.
I vasi di plastica, invece, impediscono sia all’acqua che all’aria di passare: le radici, quindi, non respirano in maniera adeguata dal momento che il terriccio si asciugherà molto più lentamente.
Ecco quindi, di seguito, degli alberelli fioriti da vaso: 

Acero

L’acero appartiene al genere di piante della famiglia Aceracee, comprendente circa 200 specie di alberi e arbusti. Le foglie assumono colori autunnali molto vivaci, soprattutto nelle specie e varietà originarie dell’Estremo Oriente e dell’America, considerate come alberi decorativi.
Il legno dell’acero è resistente, compatto, duro e pesante, di colore bianco o sfumato in rosa o in giallo. Data la facile lavorazione al tornio, è ampiamente usato per mobili, oggetti vari ed intaglio.

Acero

Alloro

È un albero sempreverde, caratteristico per le sue foglie lucenti, profumate e gli alberi di alloro fioriti sono caratterizzati da tinte gialle; è proprio delle zone meno aride della macchia mediterranea e può essere considerato come albero ornamentale.
Le foglie aromatiche contengono oli essenziali che servono per preparare bagni antireumatici, mentre dai frutti si ricava il burro di lauro, usato come unguento nella produzione di alcuni cosmetici e del sapone. 

Grandi e piccoli alberi fioriti ornamentali da giardino 

Gli alberi ornamentali godono di un altissimo valore paesaggistico e vengono spesso impiegati per arricchire esterni ed interni, terrazzi e parchi. Sono piante “versatili” e molto diffuse per la loro capacità di adattamento alle differenti condizioni climatiche e di esposizione solare.
Vi è una moltitudine di alberi decorativi, contraddistinti ora da un’incredibile fioritura, ora dalla produzione di frutti gustosi e succosi.
Di seguito alcuni suggestivi alberi decorativi dalle dimensioni notevoli: 

Acacia

L’acacia appartiene alla famiglia delle Mimosacee, tipiche delle zone calde e aride dei tropici. I fiori degli alberi di acacia sono piccoli e il legno dell’acacia è molto usato soprattutto per la sua durezza, compattezza e resistenza alla pressione. È pesante ma elastico, motivo per cui si presta molto alla lavorazione al tornio. 

Acacia

Betulla

La betulla è ben riconoscibile per la sua caratteristica corteccia bianca, la chioma leggera e i rametti sottili e pendenti. Particolarmente diffusa in Europa, il legno della betulla è molto apprezzato come combustibile, mentre la pianta è ornamentale.
Nelle foglie è contenuto un olio che nel passato veniva utilizzato in medicina a scopo diuretico. 

Piccoli alberi fioriti ornamentali

Corniolo

Il corniolo è un piccolo alberello della famiglia delle Cornacee, sporadico nei boschi dell’Europa e dell’Asia occidentale. I fiori dell’albero del corniolo sono piccoli, gialli e sbocciano prima della comparsa delle foglie e generalmente, fiorisce in aprile-marzo.

alberi fioriti
Corniolo

Olea europaea
L’olea europaea è un genere di piante legnose della famiglia delle Oleacee a cui appartengono circa 30 specie. Le oleacee, in particolare, sono alberi e arbusti con foglie sempreverdi. 

Gli alberi fioriti tutto l’anno 

Corbezzolo

Il corbezzolo è un albero che fiorisce tutto l’anno, appartenente alla famiglia delle Ericacee. I fiori degli alberi di corbezzolo sono piccoli, pendenti e il frutto è una bacca grossa quanto una ciliegia e dal colore rosso-scarlatto. 

Leccio

Il leccio è un albero sempreverde della famiglia Fagacee, dalla chioma compatta e dalle foglie verdi-scure e lucide sopra. È una pianta circummediterranea, ma si può trovare nelle regioni atlantiche nei luoghi con inverno mite e preferisce suoli calcarei.

Alberi che fioriscono in primavera

Ecco, invece, gli alberi fioriti in primavera: 

Ciliegio

Il ciliegio è un albero che fiorisce in primavera ed è probabilmente originario dei territori compresi fra l’Anatolia e il Mar Caspio; cresce nei boschi d’Europa e dell’Asia occidentale e alcune varietà sono spontanee anche in Italia. I fiori dell’albero del ciliegio sono bianchi e a 5 petali. In Italia se ne distinguono due sottospecie coltivate: la duracina e la jiuliana, particolarmente diffuse in Campania, Emilia-Romagna, Veneto e Piemonte. Il legno del ciliegio, particolarmente compatto, è utilizzato di frequente per la fabbricazione di mobili. 

Mandorlo

Il mandorlo è una pianta originaria dell’Asia occidentale ed è coltivata fin dall’antichità nei paesi del Mediterraneo. È un albero molto simile al pesco, dal quale tuttavia differisce per i suoi frutti. I frutti dell’albero di mandorlo sono costituiti da un guscio legnoso e sono ricchi di olio dal sapore dolce o amaro a seconda della varietà. Le mandorle amare sono utilizzate in medicina e in profumeria.

Testo di Martina Maggiali