Fabio Novembre: il Sottosopra è una lotta tra l’uomo e la gravità

Il lusso di Illulian ha ora una marcia in più, targata Fabio Novembre: sua è infatti Sottosopra, la nuovissima linea di tappeti folgoranti.

Realizzati a mano con lana himalayana, pura seta e colori vegetali, questi tappeti incantano con il fascino della prospettiva: una forza espressiva esuberante, che intreccia gli esiti del design con le elucubrazioni dell’arte.

Fabio Novembre

Fabio Novembre: il gusto è made in Italy

  1. Un pugliese a Milano. E poi – tra le altre città – New York, Londra, Honk Kong: lei possiede un’anima da globetrotter, ma pur essendo sempre in giro per il mondo trova una stabilità professionale in Italia. Qual è il rapporto con la città meneghina? E in quale modo influenza il suo lavoro?

Sembra di parte, ma come si fa a non ammettere che l’Italia è un luogo assolutamente eccezionale dal punto di vista geografico, climatico e culturale? Ho visitato molti luoghi e per indole apprezzo i valori della diversità, ma più viaggio più mi rendo conto di essere stato davvero fortunato a nascere in Italia. Ammetto però che il rischio di viverci è un ozioso autocompiacimento e credo che Milano rappresenti il giusto compromesso tra qualità della vita italiana e respiro internazionale. L’operosità milanese è stata un grande insegnamento per chi come me è nato con ritmi più lenti e rilassati.

  1. Molteplici sono gli illustri lavori che segnano la sua carriera, per l’appunto di respiro internazionale. Alla luce della sua esperienza, come definirebbe – se ne esiste uno – il valore del Made in Italy, oggi?

Viaggiando molto mi accorgo di quanto credito abbiamo ancora come italiani in tutto il mondo. L’Italia viene considerata un luogo legato alla bellezza, all’arte e alla creatività, e la simpatia degli italiani è quasi sempre data per certa. Dovremmo avere più fiducia nelle nostre capacità. Mi viene sempre in mente l’aforisma di Longanesi: “Italiani: un popolo di buoni a nulla ma capaci di tutto”.

Ogni uomo ingaggia una sfida

  1. “Un ribaltamento del piano di fuga per cambiare prospettiva sulle cose e sulla vita”: Sottosopra è la luxury collection per Illulian dalla grande potenza espressiva. Un gioco prospettico infatti rende architetturale la dimensione del tappeto, la cui realizzazione sembra in qualche modo attingere anche a una sottocultura pop. Impossibile, ad esempio, non pensare alla street art o alla citazionistica serie tv Stranger Things, costruita attorno a un Upside Down. Da dove nasce l’esigenza di questa collezione? E per chi è stata pensata?

Ammetto che ogni mio lavoro nasce come esigenza personale: sono sempre il primo potenziale cliente delle cose che faccio.

Nello specifico, il tappeto “sottosopra” nasce nel solco dei miei lavori dedicati alla lotta simbolica tra l’uomo e la gravità. Una condizione imposta che persino nella postura noi umani abbiamo osato sfidare. Restare eretti sulla piccola superficie rappresentata dalla pianta dei nostri piedi è un manifesto di superiorità nei confronti delle altre specie animali, e tutta l’architettura è un continuo rilancio di questa sfida. “Sottosopra” inverte i piani di percezione e inganna i sensi, costringendo chi lo utilizza a non dare mai nulla per scontato.

Cosa ha in serbo il futuro?

  1. Quali prossimi progetti porteranno la firma Fabio Novembre?

Tutti quei progetti in cui potrò trasformare i limiti delle condizioni imposte in opportunità evolutive.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here