La Norton House di Frank Gehry a Venice Beach

Norton House
Norton House Mark Hogan CC BY-NC-SA 2.0

La Norton House, completata nel 1984 dal famoso architetto canadese-americano Frank Gehry, è nota per la sua forma eccentrica e i suoi materiali non convenzionali, proprio come la casa dello stesso Frank Gehry a Santa Monica. Si tratta di una composizione quasi scultorea di materiali quotidiani a basso costo che va a formare una residenza accattivante. La Norton house di Frank Gehry riesce a spiccare tra tutte le altre famose architetture del lungomare Ocean Front Walk di Venice Beach.

Informazioni tecniche sulla Norton House

È stata commissionata da William Norton e Lynn Norton all’architetto Frank Gehry. La Norton House fu completata nel 1984 e si estende su una superficie totale di 2500 m2. È situata al 2509 Ocean Front Walk di Venice Beach quartiere della parte ovest della città di Los Angeles (Stati Uniti).

L’estetica della Norton House

Quella che divenne la famosa Norton House di Venich Beach fu voluta dall’artista Lynn Norton e suo marito, lo scrittore William Norton, e commissionata a Frank Gehry. Assunsero questo architetto negli anni Ottanta per progettare la loro residenza su un terreno stretto, rivolto verso l’oceano sul Venice Boardwalk. L’architetto riuscì a fondere i desideri dei proprietari con il lungomare della proprietà creando un qualcosa di molto particolare. Ideò un collage di volumi, forme, colori e altezze contrastanti che in qualche modo lavorano insieme creando un insieme coerente.

Completata nel 1984, questa casa decostruttivista si sviluppa un passo indietro rispetto alla facciata. Presenta tre livelli di scatole sfalsate, con le camere da letto e spazi personali sul retro del piccolo lotto per fornire privacy, indispensabile per via della posizione esposta. Impiega una grande varietà di materiali, dai blocchi di cemento e stucco, alle piastrelle smaltate da cucina fino ad arrivare ai tronchi di legno, nelle tonalità del blu cielo, verde, giallo chiaro, arancione e rosso. Il volume stesso è avvolto da piastrelle blu brillante.

venice beach house Frank Gehry
Norton house – ©C-Monster (Flickr CC BY-NC 2.0)

Il primo piano copre la maggior parte dell’appezzamento, il secondo piano, è posto più indietro per mantenere la privacy dato che contiene la zona giorno, tra cui una cucina e un soggiorno. Le stanze stesse sono scatole poste l’una sull’altra, collegate da scale e terrazze.

Nonostante ogni stanza sia diversa, l’intera struttura si amalgama perfettamente. Usando materiali classici ed economici come scale industriali, piastrelle da cucina, binari e pilastri di legno, ha creato una casa economica con profondità architettonica. La banalità dei materiali forma un insieme che va oltre, superando la loro materialità.

La torretta studio

Una caratteristica che spicca particolarmente, dominando l’intera proprietà, è la presenza di un piccolo studio indipendente. Si tratta di una scatola di stucco che è come appollaiato su un palo di fronte alla casa principale. Presenta una finestra panoramica che offre una vista imbattibile sull’oceano. Sembra quasi che sorvegli la spiaggia di Venice Beach ricordando una torretta di guardia della guardia costiera.

Chi è Frank Gehry

Frank Gehry nato a Toronto il 28 febbraio 1929, è un architetto canadese-americano. È noto per i progetti postmoderni, tra cui la Walt Disney Concert Hall di Los Angeles e il Guggenheim Museum di Bilbao in Spagna. Ha studiato alla University of Southern California e ha aperto il suo studio nel 1962 a Los Angeles, chiamato Frank O. Gehry Associates. Nel 1989 ha ricevuto il Premio Pritzker.

Frank Gehry è famoso per la scelta di materiali insoliti e per la sua filosofia costruttiva. Selezionando materiali particolari come il metallo ondulato conferisce ad alcuni suoi progetti un’estetica non finita o addirittura grezza. Questa estetica ha reso le opere di Gehry tra le più distintive e facilmente riconoscibili del recente passato.

 

Maria Giulia Parrinelli

Vi potrebbero interessare anche: