Il giardino neoclassico torna all’antico splendore

Il Giardino neoclassico dell’Hotel de Russie a Roma, disegnato da Giuseppe Valadier, è uno dei capolavori del paesaggismo ottocentesco. Per celebrare i 200 anni dalla sua realizzazione, Rocco Forte Hotels,gestore della struttura, ha velato il restauro che lo ha riportato all’antico splendore.

Giuseppe Valadier protagonista del neoclassicismo

Il giardino segreto è un’architettura verde di grande valore storico, perché progettata da un architetto che fu grande protagonista del neoclassicismo. Tra le molte opere, Valadier curò il piano della promenade dei Fori Imperiali,  il rifacimento del Teatro Valle, Il casino Valadier al Pincio, dove realizzò una delle più significative sistemazioni paesaggistiche di inizio 800. Non meno rilevante è il suo contributo al restauro, sperimentato nell’Arco di Tito, oltre alla raffinata soluzione di consolidamento di un’estremità tronca dell’anello esterno del Colosseo. Molte le Chiese e le opere di architettura sacra, tra cui spiccano la Cattedrale di Urbino e l’orologio sulla facciata della Basilica di San Pietro.

Un’esperienza multisensoriale
nel giardino neoclassico

Il giardino neoclassico, definito “opera d’arte, bene culturale, risorsa architettonica e ambientale” dalla Carta dei Giardini Storici del 1981, si presenta oggi, appena restaurato, come una suggestiva scenografia naturale, dominata da un asse prospettico centrale. Il ricco patrimonio botanico dialoga con elementi di architettura neoclassica, quali terrazze, balaustre, grotte, vasche, fontane di rocailles, ninfei e statue. L’armonia di questi elementi, valorizzata dalla sinfonia dei giochi d’acqua che dalla roccia sorgiva giungono fino all’ultimo ninfeo, esalta la prospettiva scenografica del giardino. 

Si tratta di un luogo in cui il visitatore può lasciarsi trasportare da un viaggio sensoriale, fatto di profumi inebrianti e scoperta di varietà preziose e rare. Un’esperienza resa ancora più suggestiva dal nuovo impianto di illuminazione, con effetti di luce che rendono l’atmosfera serale ancora più magica.

ll Giardino neoclassico
torna all’antico splendore

 

Con il complesso progetto di restauro, il giardino ha ripreso forma così come concepito da Valadier. Non un semplice giardino del verde: si tratta, a tutti gli effetti, di un’architettura realizzata all’esterno e delimitata da una “quinta” botanica. Il cui schema architettonico rievoca quello dell’accesso monumentale al Colle Pinciano che si apre su Piazza del Popolo. A riprova del fatto che l’architetto romano con questo progetto avesse sperimentato in scala minore quello che successivamente progettò per l’abbellimento dell’area urbana alle pendici del Pincio. 

Il mio è un immenso grazie alla Famiglia Vaselli, che regala a Roma e all’Hotel de Russie un giardino emozionante, oggi ancora più bello di prima” ha affermato Sir Rocco Forte, Chairman di Rocco Forte Hotels. “La ristrutturazione e gli sforzi rivolti a questo bene ambientale sono un segno di grande sensibilità e lungimiranza. Questo luogo è un privilegio, per noi che vi operiamo e per gli ospiti, più che mai felici del vivere fuori, all’aria aperta, dall’alba al tramonto.

Hotel de Russie
A Rocco Forte Hotel
Via del Babuino, 9 – 00187 Rome- Italy
Tel: (39) 06 32 88 81
[email protected]
roccofortehotels.com