Erosion: le superfici di De Castelli sono in metallo

Dettagli di Erosion

Erosion è l’ultima novità di De Castelli

Quando De Castelli propone una nuova collezione, c’è solo da sgranare gli occhi: l’ultima novità è Erosion, che riunisce gli ultimi rivestimenti in metallo presentati a Cersaie.

L’azienda trevigiana ha infatti pensato ad una proposta innovativa e originale: piastrelle in metallo che possano rivestire pareti e pavimenti di casa.

Un risultato innovativo e seducente

L’utilizzo ormai noto di tecnologie avanzate ha permesso alla lavorazione artigianale di raggiungere la texture perfetta. Merito è di una speciale tecnica di erosione che ha conferito un aspetto tridimensionale di grande stile. L’effetto è used: quel vissuto nel tempo che regala subito una caratura diversa alla collezione.

Le due facce di Erosion

Le personalità in gioco sono due: Arazzi di Gumdesign e Wild Geometries di Elena Salmistraro.

Arazzi si compone di 15 piastrelle che ospitano paesaggi e geometrie, mentre Wild Geometries si struttura su cinque elementi figurativi che puntano all’aspetto mistico delle linee. Appartiene a quest’ultima linea Magical circle, ad esempio, che è un gioco grafico che punta alla realizzazione di una composizione in grado di specchiarsi all’infinito su sé stessa.

La proposta di De Castelli, così, è in grado di definire una nuova tendenza della grafica contemporanea, utilizzando il design come strumento percettivo oltre che decorativo.

Uno standard di alta qualità

L’azienda ha poi permesso la realizzazione di un sistema standardizzato della posa in opera: si tratta di un sistema a incastro che garantisce l’esattezza della posa e la flessibilità di composizione.

Le nuove superfici hanno un nuovo codice di stile: la vibrante essenza del metallo. E De Castelli ha risposto ai nuovi dettami con stile.

Produzione riservata
Pubblicato il: 24/11/2017
Commenti
Abbonati o Regala
Scopri di più