La rosa Gertrude Jekyll, rampicante inglese

Il suo meraviglioso profumo di rosa antica e le rosette doppie che si aprono per tutta l’estate la rendono un must have

Rosa Gertrude Jekyll
Fiore di 'Gertrude Jekyll'

La rosa ‘Gertrude Jekyll’, rampicante inglese,  porta il nome della garden designer  famosa, tra le altre sue qualità, per le lunghe bordure miste di piante erbacee. Negli anni ’60 del secolo scorso, David Austin, il suo creatore, aveva cominciato a cercare di produrre incroci che avessero la grazia delle rose antiche e la rifiorenza e la robustezza di quelle moderne. E ‘Gertrude Jekyll’ persegue sicuramente questo intento. I suoi boccioli elegantemente avvolti si aprono in rosette piatte, ricche di petali, con un profumo inebriante di rosa antica. La pianta ha il fogliame denso tipico delle Portland, poiché il polline proviene da ‘Comte de Chambord’. Anche il ricco profumo deriva da questa parentela. 

Indice dei contenuti dell'articolo

Il profumo

L’odore delizioso di una pianta in piena fioritura si può sentire da metri di distanza e una vaso di di corolle recise può riempirne una stanza intera. David Austin, il suo creatore, l’aveva messa tra le sue varietà più profumate. La fragranza di rosa antica di  Gertrude Jekyll’  è una caratteristica così importante, che nel Regno Unito hanno cominciato a coltivarla per la produzione di essenza, un’attività, quest’ultima, che era stata lì abbandonata da almeno da due secoli.

Rosa 'Gertrude Jekyll’ rampicante
I profumatissimi fiori di ‘Gertrude Jekyll’

Coltivazione

‘Gertrude Jekyll’ si può coltivare come arbusto o come piccolo rampicante. In quest’ultima forma, nei climi caldi raggiungerà dimensioni ragguardevoli, arrivando fino a 3 metri di altezza. La potatura andrà curata a seconda della tipologia di coltivazione scelta. Se ‘Gertrude Jekyll’ viene coltivata a cespuglio, in inverno si taglieranno tutti i rami a metà, eliminando tutti quelli deboli e che crescono incrociandone altri. Se si sceglie di coltivarla come rampicante, la potatura sarà più leggera, privilegiando la piegatura orizzontale dei lunghi rami nuovi, eliminando ogni anno un terzo di quelli vecchi. 

La rosa ‘Gertrude Jekyll’ non ha grossi problemi con le malattie, purché possa godere di diverse di sole e di un clima ventilato.

Nel caso di crittogame, si può intervenire con rameici e antioidici. 

Come molte rose inglesi, cresce bene sulle proprie radici, perciò si può riprodurre tranquillamente da talea. 

Le talee si possono ricavare dai getti sfioriti, che vanno tagliati per incoraggiare la rifiorenza. Le piccole porzioni di ramo, con almeno due o tre gemme, si possono interrare lungo il bordo vasi di cotto. I vasi andranno poi ricoperti con cloches di vetro o di plastica, per evitare che il terriccio asciughi troppo. Le piantine andranno rinvasate solo la primavera successiva, quando avranno un bel pane di radici.

Caratteristiche

  • Fiori: grandi, stradoppi, a forma di coppa
  • Colore dei fiori: rosa acceso
  • Profumo: di rosa antica, molto forte
  • Periodo di fioritura: rifiorente
  • Portamento: arbustivo, piccolo rampicante
  • Introduzione: David Austin, 1986
  • Genealogia: ‘Wife of Bath’ x ‘Comte de Chambord’
  • Utilizzo ideale: bordure miste, vaso, siepi di rose, fiori recisi

🌺 la rosa ‘Gertrude Jekyll’ rampicante è perfetta per un ideale giardino dei profumi

🌺Per farla rifiorire con più convinzione, va potata con perizia

🌺Reagisce molto bene al pegging down, producendo miriadi di getti laterali fioriferi

🌺 grazie al suo meraviglioso profumo, ha vinto molti premi, come il prestigioso RHS Merit Award e per ben due volte il titolo di miglior rosa inglese