A Genova, poco distante dalla fermata della metro San Giorgio, in un caruggio – uno dei tipici vicoli della città ligure – vi è un luogo straordinario. È l’Antica Barberia Giacalonebene del FAI dal 1992 – aperta nel 1882 dall’omonimo barbiere in vico dei Caprettari, un vero gioiello da scoprire. Varcarne la soglia vuol dire entrare in un luogo che ha saputo fare delle sue peculiarità un vanto, non facendosi travolgere dall’avanzare della modernità, ma restando fedele alla tradizione del “momento dal barbiere”, come i signori di un tempo amavano fare.

Un sapiente gioco di luci, specchi e decori per l’Antica Barberia Giacalone

Sono solo 10 i metri quadri dell’Antica Barberia Giacalone, uno dei più antichi locali del capoluogo ligure. La bottega fu aperta dal barbiere Giacalone nel 1882. Qualche decennio dopo, nel 1922, il figlio Italo fece rinnovare l’arredamento interno secondo le tendenze art déco dell’epoca, rimaste immutate fino a oggi e che tutti possono ancora ammirare.

Una luccicante vetrina dai vetri colorati, uno stretto corridoio in cui un sapiente gioco di luci, specchi e decori raffinati in perfetto stile art déco – su sfondo di tradizionali piastrelle bianche – sembra traghettare i clienti a inizio del secolo passato quando la pratica della rasatura del barbiere era diffusa e un rituale immancabile. Tre le postazioni, ciascuna dotata di grande specchio ovale, lavabo e sedia in pelle rossa.  Al termine del corridoio si apre una porticina che porta sul retro bottega, astutamente celata tra specchi e decori. Dal soffitto – tra vetri cattedrale e altri specchi – ecco scendere quattro lampadari a goccia che illuminano l’ambiente interno creando un rimbalzo di luci accecante e scenografico.

Oggi come allora

La bottega appartenne ai Giacalone dal 1922 al 1992, anno in cui venne acquisita dal FAI grazie a una sottoscrizione pubblica attivata dalla Delegazione di Genova. Dopo i lavori di restauro e la preziosa collaborazione tra Fondo Ambiente Italiano e Proraso, l’Antica Barberia Giacalone ha riaperto al pubblico e la conduzione, per volere della Fondazione, è stata affidata a Tony Ferrante, giovane barbiere di origini siciliane, grazie al cui mestiere è possibile riprovare l’antico piacere di una rasatura a regola d’arte. Oggi l’Antica Barberia Giacalone è frequentata da illustri genovesi ed è aperta da martedì al sabato dalle 9 alle 18 (Tel: 010-256791).

Chiunque, una volta varcata la soglia, ne rimarrà affascinato e non potrà resistere a una rasatura come una volta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here