FAI: GIORNATA DEL PANORAMA-prima parte

12 settembre 2021

Giornata del panorama FAI

Torna anche quest’anno l’evento che il FAI – Fondo Ambiente Italiano dedica ai panorami italiani e alla promozione della loro conoscenza. L’evento è organizzato in collaborazione con Fondazione Zegna.

Parte integrante dello straordinario patrimonio culturale del nostro Paese, i paesaggi sono preziosi elementi identitari oltre a essere in molti casi ambienti di vita quotidiana ed è importante raccontarne il valore storico, culturale, ambientale e sociale per rafforzare il senso di appartenenza dei cittadini e per sensibilizzarli sulla tutela dei beni comuni

In occasione dell’ottava edizione della “Giornata del Panorama” che è stata ulteriormente ampliata nella proposta e nella copertura geografica, domenica 12 settembre 2021 il FAI inviterà il pubblico a ‘guardarsi intorno‘ per far spaziare lo sguardo e ad apprezzare con maggiore consapevolezza la bellezza dei paesaggi che si possono ammirare                                              da tredici dei suoi beni in dieci regioni diverse:

Castello e Parco di Masino a Caravino (TO) 

-Villa Flecchia e Collezione Enrico a Magnano (BI)

-Oasi Zegna a Trivero Valdilana (BI), grande progetto di valorizzazione ambientale e sociale voluto da Ermenegildo Zegna e patrocinato dal FAI.

-Torre del Soccorso a Tremezzina, località Ossuccio (CO)

-Castello di Avio a Sabbionara di Avio (TN),

-Abbazia di San Fruttuoso a Camogli (GE) 

-Podere Case Lovara a Punta Mesco, Levanto (SP)

Villa dei Vescovi a Luvigliano di Torreglia (PD)

Orto sul Colle dellinfinito a Recanati (MC)

Bosco di San Francesco ad Assisi (PG) 

Parco di Villa Gregoriana a Tivoli (RM)

Baia di Ieranto a Massa Lubrense (NA)

Saline Conti Vecchi ad Assemini (CA)

Batteria militare Talmone a Punta Don Diego, Palau (SS) 

Il programma

Durante la giornata sono in programma attività ricreative e di piacevole svago, ma anche e soprattutto attività culturali, con passeggiate e visite guidate che avranno come protagonista indiscusso il patrimonio di ambiente e paesaggio dentro e fuori questi siti, fatto di mare, monti, borghi, campi coltivati, boschi e aree naturalistiche ricche di flora e di fauna. Una vera e propria immersione in 14 affascinanti paesaggi dalle peculiarità uniche, che potranno essere guardati ‘da lontano’ ma anche scoperti ‘da vicino’ seguendo, se lo si vorrà, gli itinerari guidati o suggeriti e che toccheranno i principali luoghi di interesse di ciascun territorio. Per partecipare all’evento è obbligatoria la prenotazione da effettuare tramite il sito www.giornatadelpanorama.it  dove sarà possibile consultare il programma completo, con orari e costi delle attività.                                                                                                                         In caso di maltempo alcune iniziative potrebbero essere annullate o svolgersi in forma ridotta.

PIEMONTE

Tre i Beni del FAI che si potranno visitare:

Castello e Parco di Masino a Caravino (TO)

Giornata del panorama 2021
Il Castello di Masino

Il castello propone visite tematiche con degustazione di vini del territorio, visite speciali in compagnia del capogiardiniere alla scoperta del parco e dei suoi alberi monumentali. Dal giardino dei cipressi alle diverse fioriture, dal giardino all’italiana agli interventi in stile inglese, una speciale visita guidata offrirà una lettura storica del giardino, a partire dai documenti della famiglia Valperga conservati nella preziosa biblioteca. Attraverso una selezione di disegni progettuali per i giardini, di volumi e di antiche vedute del complesso, sarà possibile apprezzare l’articolato progetto culturale dei Valperga e la continua cura dedicata alle aree verdi, al giardino formale alle aree produttive e alle romantiche vedute con architetture.

Attività per famiglie

Uno speciale laboratorio dedicato alla natura e al paesaggio introdurrà le famiglie alla conoscenza dell’anfiteatro morenico più grande d’Europa. I più piccoli costruiranno un libretto con disegni, collage e ricordi della giornata. In serata, evento conclusivo della giornata del panorama: per il ciclo curato da Pubblico-08 “I luoghi della maestria canavesana”, in compagnia di Marco Peroni, Valerio Giacoletto Papas e Giorgio Seita. Saranno proposte letture di Giacosa, Gozzano e Gotta, un esercizio di ammirazione del paesaggio nelle parole dei famosi scrittori del canavese. 

Per informazioni su orari e prezzi dei diversi eventi si consiglia di consultare il sito web.

Villa Flecchia e la Collezione Enrico a Magnano (BI)

giornata del panorama 2021
Vista da Villa Flecchia

In cima all’anfiteteatro morenico della Serra d’Ivrea si potrà visitare Villa Flecchia

Sarà una giornata dedicata all’osservazione attenta e consapevole del paesaggio a partire dagli spunti suggeriti dalla raccolta di pitture en plein air di metà Ottocento qui conservate. 

Le vedute di Fontanesi, esponente di spicco di questa corrente artistica, e la posizione panoramica in cui sorge fanno della Villa il luogo ideale per una giornata dedicata al tema del paesaggio. Dopo la visita guidata all’importante collezione d’arte, i visitatori potranno partecipare a una lezione teorica e pratica di acquerello dal vero, e realizzare la propria veduta da portare con sé in ricordo della visita. Per partecipare al laboratorio, i visitatori dovranno procurarsi in autonomia i materiali (la prenotazione è obbligatoria). Inoltre, si potranno visitare liberamente il giardino e il campo da bocce. 

Ingresso e partecipazione al workshop sono a offerta libera.

Oasi Zegna a Trivero Valdilana (BI)

oasi di Zegna giornata del panorama
Fioriture all’Oasi Zegna

Oasi Zegna a Trivero Valdilana (BI)

L’oasi sarà scenario di Paesaggio in musica’, una rassegna di concerti all’aperto e di passeggiate romantiche all’interno di questa vasta area naturalistica nelle Prealpi biellesi. Gli spettacoli si susseguiranno dal mattino, a partire dalle ore 11 con Ki’nisi ensemble che interpreterà Histoire du soldat di Igor Stravinskij nel Bosco e Radura della Cascina Caruccia, dove il pubblico potrà assistere alla performance accomodato sul prato, senza alcuna barriera tra sé e i musicisti. Alle 16.30 nel giardino di inizi Novecento situato nel perimetro del Lanificio Zegna, si esibirà quindi l’Ottetto di archi della Filarmonica Teatro Regio di Torino in collaborazione con i giovani del progetto Esperienza Orchestra, che presenterà uno dei più apprezzati capolavori del romanticismo tedesco: Felix Mendelssohn Bartholdy.

Contributo in favore del FAI: intero 10 €; ridotto 8 €; iscritti FAI e minori di 14 anni 5 €. Questi eventi sono entrambi a numero chiuso e con prenotazione obbligatoria: [email protected]

Una passeggiata romantica all’insegna di Dante alle 10 e alle 14 condurrà in un percorso guidato dal Santuario del San Bernardo sulle tracce dell’eretico Fra Dolcino, citato nella Divina Commedia. Il ritrovo è previsto alla Bocchetta di Stavello, lungo la Strada Panoramica Zegna e il percorso è di circa due ore in salita ma non difficile.

Contributo in favore del FAI: intero 7 €; iscritti FAI 5 €. La prenotazione è obbligatoria: tel. 349 4512088; [email protected]

Inoltre, per tutta la giornata sarà possibile visitare liberamente a Casa Zegna l’installazione Fading Loss-Cronache dal Bosco di Laura Pugno– e alla mostra permanente From Sheep to Shop.

L’ingresso è gratuito e la prenotazion e consigliata: tel. 0157591463; [email protected]

LOMBARDIA

Torre del Soccorso a Tremezzina, località Ossuccio (CO)

Ossuccio giornata del panorama
Panorama da Torre del soccorso, Tremezzina

L’invito è a lasciar naufragare lo sguardo sul panorama del Lago di Como, fra la vegetazione del monte Gravona a ridosso dell’Isola Comacina. Si gode di questa vista dall’alto della Torre del Soccorso a Tremezzina, località Ossuccio (CO), che con la sua massiccia mole quadrangolare in pietra di Moltrasio domina il Lario.

Domenica 12 settembre in compagnia di una guida i visitatori potranno scoprire la storia e il paesaggio naturale circostante la Torre che domina il lago fin dal XII secolo, quando venne edificata come parte di un sistema fortificato più ampio, comprensivo del castello dell’Isola Comacina e delle strutture difensive di Sala, Lezzeno e Cavagnola.

Dall’alto, lo sguardo potrà spaziare da Bellagio e Villa del Balbianello ad Argegno, dal borgo di Sala Comacina Ossucciofino alle creste dei monti della sponda opposta. 

Le visite si susseguiranno ogni 20 minuti dalle ore 10 alle 17; 

per la Giornata del panorama ingressi a contributo libero.

www.fondoambiente.it

https://www.villegiardini.it/fai-giornata-del-panorama-parte-seconda/

https://www.villegiardini.it/faigiornata-del-panorama-parte-terza/