Prendersi cura delle piante: conosci il piretro?

L’insetticida biologico per il tuo orto

Il piretro è un insetticida biologico da contatto, che si ottiene dai fiori di una particolare specie di crisantemo, il Tanacetum cinerariifolium appartenente alla famiglia delle Asteraceae.

Questo insetticida naturale diventerà indispensabile sia per coltivare l’orto, che per l’impiego domestico, contro mosche e zanzare.

Il piretro è uno dei rari insetticidi accettati dall’agricoltura biologica, è naturale, a basso impatto ambientale e a bassa tossicità, ma attenzione, non deve essere utilizzato superficialmente, perché potrebbe danneggiare anche gli insetti alleati dell’orto.

La preziosa piretrina

Sono i fiori del Tanacetum cinerariifoium la vera fonte di insetticida naturale. Essi sono ricchi di una sostanza detta piretrina, contenuta anche nei semi, che va a interferire con il sistema nervoso di tutti gli insetti, incluse le zanzare.

Il piretro è una pianta erbacea perenne rustica che fiorisce tra maggio e giugno. Chi decide di coltivare la pianta del piretro dovrà optare per un’area soleggiata o semi-soleggiata e non dovrà dedicare molte attenzioni a questa coltivazione, perché risulta essere molto resistente.

Dove si può acquistare?

In vendita il piretro si può trovare facilmente,  diluito, in confezione spray pronto a essere irrorato sulle piante da trattare, in polvere o in granuli. Ci sono diversi antiparassitari naturali fai da te ammessi in agricoltura biologica, altrettanto validi contro i pidocchi delle piante, bruchi, formiche e altri parassiti dell’orto.

Alcuni consigli utili:

il piretro essendo un insetticida da contatto, può risultare inefficace su quei parassiti e insetti che vanno a colonizzare in zone difficilmente raggiungibili, bisogna quindi cercare effettuare trattamenti localizzati direttamente su focolai, irrorando la sostanza su tutta la zona interessata senza tralasciare le zone meno visibili.

Purtroppo questo insetticida naturale non funziona contro l’afide della cucurbitacea e contro gli stati giovanili della mosca bianca delle serre, contro gli adulti di dorifora della patata e può danneggiare gli insetti impollinatori come le importantissime api.

Importante!
Il piretro non è tossico per i mammiferi ma lo è per insetti e pesci, quindi se abitate a ridosso di corsi d’acqua o di bacini idrici dovreste evitarne l’utilizzo.

Via