I centrotavola di primavera più belli per la stagione

Fiori, fiori, fiori: ecco i centrotavola di primavera più belli per la stagione (Ph. by Chuttersnap)
Fiori, fiori, fiori: ecco i centrotavola di primavera più belli per la stagione (Ph. by Chuttersnap)

Le idee più belle per i centrotavola di primavera

Che accompagni i primi pranzi all’aperto, nel giardino o in terrazzo, oppure le prime cene di stagione in cucina con gli amici, la tavola va impreziosita con centrotavola di primavera per dare il benvenuto all’allegria della nuova stagione.

E con pochi materiali reperibili in casa è possibile realizzare una tavola dai colori e profumi indimenticabili: ecco le idee più belle.

Primavera fa rima con ghirlanda! (Ph. by Annie Spratt)
Primavera fa rima con ghirlanda! (Ph. by Annie Spratt)

Potranno tagliare tutti i fiori, ma non fermeranno mai la primavera (P. Neruda)

L’idea più semplice per un centrotavola di primavera fai da te è la ghirlanda: richiede soltanto pochi rametti, che possono essere recuperati nei parchi della città, e spesso anche nelle aiuole sotto casa, un pezzo di fil di ferro sottile per legarli insieme e qualche nastro colorato. E considerato che non è primavera senza fiori, per completare la composizione è necessario incastrare qui e là qualche fiorellino di stagione, come i narcisi o le primule. Una marcia in più è data dalla scelta dei colori pastello: una palette delicata rinvigorisce lo spirito di ogni commensale!

Ben più facile da preparare, ma pur sempre di grande effetto, è la scelta di posizionare dei fiori dal formato maxi, come le peonie, accompagnati da qualche fiorellino di campo all’interno di una caraffa dall’effetto anticato, per portare direttamente in tavola lo spirito della primavera. Per un effetto più delicato, sostituire le peonie con un mazzo consistente di tulipani bianchi.

Una soluzione per portare la primavera in una tavola piccola (Ph. by Leonardo Wong)
Una soluzione per portare la primavera in una tavola piccola (Ph. by Leonardo Wong)

Fiore dopo fiore inizia la primavera (A. Swinburne)

Una ventata di freschezza country a tavola si può portare con il progetto dei vecchi sacchetti del pane: posizionati al centro del tavolo, presentano all’interno un vasetto (o un barattolo) con poca acqua da cui svettano mazzi di fiori freschi da sostituire una volta a settimana.

E se invece di un solo centrotavola se ne creassero tanti più piccoli, allo scopo di utilizzarli anche come segnaposto? L’idea di Roberta, l’artigiana dei fiori proprietaria della bottega OPI ILLI, è tanto semplice quanto meravigliosa: dei vasetti rivestiti di una stoffa lucida dai toni neutri supportata da un filo spesso di spago da cui pende il tag per il nome. Il trionfo di colori spetta ai fiori, organizzati in un’apoteosi di fiori lilla, rosa e fucsia, con un tocco di originalità: il giallo della craspedia, che resiste molto bene ai cambiamenti di temperatura e per questo è adatta a svettare sulla tavola di primavera.

Centrotavola di primavera o segnaposto personalizzato? Entrambi! (Ph. by Roberta Santilli, owner OPI ILLI)
Centrotavola di primavera o segnaposto personalizzato? Entrambi! (Ph. by Roberta Santilli, owner OPI ILLI)

Ci sono fiori ovunque per chi è disposto a vederli (H. Matisse)

Per un effetto romantico, infine, il centrotavola più dolce è quello che unisce elementi shabby-chic (come le serre in vetro o le gabbiette in legno) ai fiori poetici per eccellenza: le rose, declinate nelle nuances del rosa e del bianco, e le ortensie, nei toni del lilla. Per completare l’effetto romantico, basta aggiungere delle piccole candele posizionate in maniera sparsa sulla tavola: un’idea semplice che tuttavia ruberà il cuore del vostro ospite.