Tutte le piante perenni per la tua aiuola

Piante perenni
Piante perenni

Piante perenni per la tua aiuola: eccole

Vuoi allestire la tua aiuola con estrema facilità? La soluzione sono le piante perenni, che ti permettono di avere sempre uno spazio verde lussureggiante.

Le piante perenni, infatti, possono continuare a vivere per molti anni dopo la fioritura. Spesso sono erbacee, ma non mancano quelle con base legnosa.

Mantenerle sane, però, non è semplice: bisogna fare attenzione per farle fiorire in maniera rigogliosa. Anche per loro vale infatti la regola della giusta esposizione alla luce, della temperatura moderata, della giusta ampiezza (e della qualità) del terreno.

Qualche esempio di pianta perenne adatta alle aiuole? La primula, l’elleboro, l’ortensia, il lauroceraso, l’erica, il bucaneve. E la rosa, naturalmente, che essendo un arbusto cresce anche in versione rampicante, ed è quindi adatta anche per le recinzioni.

Se vuoi dare alla tua aiuola un aspetto tipicamente mediterraneo, non può mancare la lavanda, che con il suo colore pastello e i suoi fiori profumatissimi è in grado di portare grande allegria al tuo spazio verde. Per avere un’aiuola raffinata, inoltre, va considerato il glicine e la camelia, fiore dall’eleganza sbalorditiva.

Piante perenni: manutenzione

Non tutte queste piante, però, fioriscono nello stesso periodo: programmando la propria aiuola, però, si potrà avere una fioritura rigogliosa tutto l’anno.

Avere piante perenni non vuol dire dimenticarsene in giardino, anche loro hanno infatti bisogno delle tue attenzioni. Ad esempio, in primavera, devi rimuovere tutte le foglie “pettinando” l’erba.

In estate devi stimolare la post-fioritura e accorciare le piante di circa un terzo, per permettere la nuova germinazione, e poi stimolare la crescita compatta.

Poche indicazioni per un’aiuola sempre perfetta: facile, no?

A volte maelström, a volte quieta sognatrice. Lettrice da una vita, lavoro nel mondo della musica ma sogno quello dell’editoria. Ognuno coi suoi tarli.