Parquet e animali domestici, i consigli degli esperti

Pavimento Cadorin Art Deco a spina in legno di rovere

Una delle preoccupazioni più frequenti per che ha in casa un pavimento in legno, è quello di preservare l’integrità e la bellezza del parquet anche se in casa si hanno degli amici a quattro zampe. Tanto che a volte si decide di rinunciare all’uno e all’altro per prevenire inconvenienti.

In realtà, parquet e animali domestici (cani o gatti), non si escludono a vicenda. A patto di prendere qualche utile precauzione. Cadorin mette a disposizione la sua grande esperienza di azienda leader nella produzione di parquet, con alcuni utilissimi consigli per coniugare il piacere e il calore di un pavimento in legno con la passione per gli animali domestici.

Parquet e animali domestici, le preoccupazioni
più frequenti

  1. Residui di peli
  2. Macchie sul parquet
  3. Graffi sul parquet

Vediamo ora i consigli di Cadorin per affrontare questi problemi.

1. Residui di peli
Per un animale domestico che perde molto pelo, è consigliabile una superficie praticamente liscia o poco lavorata, che facilita l’aspirazione, e di un colore simile a quello del pelo, così da non avvertire fastidio nel notarlo continuamente.

Parquet Cadorin Chevron Oak Dolomia Rock

2. Macchie sul Parquet 

Il problema più grande è resistenza del parquet alla pipì. La pipì è principalmente acida, e brucia qualsiasi finitura di protezione, se permane a lungo e succede spesso. In questo caso bisogna verificare che il produttore utilizzi vernici professionali di alta qualità, che offrono un’ottima copertura e resistenza agli agenti chimici.

Un continuo contatto con agenti acidi può di fatto danneggiare la superfice del parquet. Per questo motivo ciò che conta è adottare dei piccoli accorgimenti. Proteggere gli spazi dove abitualmente l’animale fa la pipì o dove si ciba ma anche pulire zampe sporche e/o asciugare i cani al rientro in casa e seguire i consigli per pulizia e manutenzione delle superifici.