Parc Jean Moulin les Guilands a Parigi

parc jean moulin les guilands
Parc Jean Moulin les Guilands © Guilhem Vellut (CC BY 2.0)

Nell’area di Senna-Saint-Denis, a ovest della Parigi haussmaniana, il Parc Jean Moulin les Guilands è un ampio spazio verde nel geometrico paesaggio urbano della capitale francese sospeso tra le geografie metropolitane. Il parco, generato dall’unione di due giardini minori, è stato inaugurato nel 2007, anno in cui il suo straordinario comprensorio naturalistico di oltre 26 ettari è stato riconosciuto come parte della Rete Natura 2000.

Prospettiva di Parigi dal ponte pedonale di Parc Jean Moulin les Guilands © Guilhem Vellut (CC BY 2.0)

Le origini del Parc Jean Moulin les Guilands

A partire dall’Ottocento, il suolo dell’odierno Parc Jean Moulin les Guilands è stato modificato da consistenti attività estrattive: cave di gesso che, con il lavoro di oltre 250 operai, producevano circa 60.000 tonnellate di materia prima al giorno. Chiuso definitivamente nel 1921, il sito è diventato, verso la metà del Novecento, una pista di motocross, per poi accogliere il tracciato dell’autostrada francese A3, completata nel 1969. Dalla necessità pratica di inserire un filtro rispetto alle vicine zone residenziali, è stato creato il Parco Jean-Moulin nel comune di Bagnolet, adiacente al preesistente giardino di Les Guilands. Tuttavia, la loro posizione a ridosso dell’arteria di scorrimento veloce ha causato un abbandono degli spazi verdi, in seguito rigenerati dall’intervento curato dell’architetto Michel Pena.

Le aree tematiche  

Grande Traverse e Maison du Parc © Guilhem Vellut (CC BY 2.0)
Giardino didattico © Guilhem Vellut (CC BY 2.0)
parc jean moulin les guilands
Percorso tra la natura del parco © Guilhem Vellut (CC BY 2.0)

Il parco ha un andamento lineare, individuato agli estremi da due aree boschive dalla vegetazione fitta e rigogliosa, habitat naturale di numerose specie di uccelli e insetti, spazio d’ombra caricato dalla luce naturale della Grande Traverse, un ponte pedonale dal manto erboso che, lungo 600 metri, collega le due parti del parco. Durante il percorso, aree gioco per bambini, un giardino didattico con frutteto, una pista di atletica e zone pic-nic, si susseguono individuando come eccentrica presenza architettonica la Maison du Parc, un presidio con la funzione di promuovere mostre sul patrimonio ambientale.

Rete Natura 2000

L’Unione Europea, con l’obbiettivo di conservare gli siti che ospitano eccezionali situazioni di flora e fauna di interesse collettivo, ha avanzato nel 1992, con la cosiddetta “direttiva Habitat”, Natura 2000, un sistema di zone di protezione speciale in cui applicare strategie di tutela attiva, con una logica di sviluppo sostenibile interprete delle esigenze economiche, sociali e culturali. Parc Jean Moulin les Guilands è uno dei siti compresi nella Rete Natura 2000 francese che, nel 2007, contava 1705 siti per un’estensione di 6,8 milioni di ettari.

Andrea Zanin

 

Vi potrebbero interessare anche: