MURABILIA 2021 A LUCCA: LA MOSTRA DI GIARDINAGGIO COMPIE VENT’ANNI

Murabilia Lucca 2021
Un tratto delle Mura di Lucca
Con l’edizione del 3/5 settembre, Murabilia 2021 raggiunge il traguardo della ventesima edizione e riapre la kermesse degli appuntamenti di giardinaggio autunnali.
La manifestazione si svolgerà come sempre sulle Mura Storiche della città, dove quest’anno, nel tratto fra il Baluardo di San Regolo e il Baluardo La Libertà, verrà creato uno spazio più ampio rispondente alle nuove necessità per il rispetto delle normative antiCovid.
Oltre alla partecipazione dei migliori vivaisti nazionali, è confermata la tradizionale presenza dei  vivaisti stranieri come Pépinière botanique De Vaugines dalla Provenza, con un ricercato catalogo di piante per terreni secchi ed ambienti mediterranei, di Detlef Frenzel da Soccarda (Germania), orchidofilo tedesco conosciutissimo in Italia e di Dino Pellizzaro da Vallauris (Francia), vivaista e giardiniere specializzato nell’introduzione e sperimentazione di piante per ambienti mediterranei.
Ci saranno Michel Lumen Plantes Vivaces da Creysse da Bergerac (Francia), vivaio specializzato in perenni rustiche, felci, graminacee e Sempervivum che presenta la collezione nazionale francese di Miscanthus e Uhlig Kakteen,  da Kernen Baden-Württemberg (Germania), uno dei più importanti vivai europei specializzato nella coltivazione di piante succulente e cactacee.
Il parterre di partecipanti stranieri si completa con Pépinière Braun Pia et Pierre da Eyragues (Francia), vivaio specializzato nella coltivazione di piante mediterranee, subtropicali e tropicali, Rifnik, vivaio sloveno che propone piante insolite e rare  e Pépinière de farguettes da Saint-Nexans (Francia) con le sue magnifiche clematidi.
Pépiniére Lumen Murabilia 2021
In primo piano lo stand di Michel Lumen Plantes Vivaces da Creysse da Bergerac (Francia)
Con Piante e Saperi, Murabilia offre nuovi spunti di lettura ai visitatori.
“Nè carne, nè pesce. Ricette che usano piante coltivate e spontanee dell’arcipelago toscano” di Alvaro Claudi, Persephone ci accompagna alla riscoperta di una cucina autentica fatta di pochi sani ingredienti.
 “Decorazioni per Quattro Stagioni. Quando la frutta e la verdura si vestono a festa” di Claudio Menconi, Medaglia d’oro internazionale per decorazione e intaglio, racconta come  trasformare frutti e ortaggi in piccoli capolavori scultorei.
In “Il pomodoro e la sua grande famiglia” di Mariarosa Castelletti e Maurizio Lunardon ritroviamo forme, sapori e colori di un ortaggio di uso comune che, lontano dalla produzione industriale, può ancora a stupirci.
E’ Silvia Fogliato con “Orti delle meraviglie” a farci rivivere la meraviglia dell’arrivo delle piante esotiche e l’avventura della creazione dei primi Giardini Botanici.
Piante esotiche protagoniste anche di “I Giardini del Sole” di Gaetano Zoccali, libro-incontro con Natale Torre sulle meraviglie, le gioie e le difficoltà che il giardinaggio può regalare.
Ricco il programma di incontri si inizia con Guido Cattolica che interviene su “Camelia sinensis, nuove prospettive di coltivazione”, Michel Lumen parlerà di “Quali piante guardando al futuro”, “Le parole dei fiori, segreti e significati delle piante del paese del Sol Levante” sarà il tema trattato da Paolo Linetti, iconografo e direttore del Museo d’Arte Orientale Mazzocchi.
“Dall’orto e dal frutteto del nonno ai giorni nostri, ovvero, l’evoluzione generazionale e varietale nell’orto e nel frutteto” è il tema scelto da Carlo Pagani, il Maestro Giardiniere, mentre Stefano Lorenzi, arboricoltore, Socio dell’Associazione Arboricoltori, presenterà “Tra alberi e vigne”.
“Giardini ad alto potenziale: contesto, progetto, gestione” è il titolo della relazione di Maurizio Usai, Garden Designer, mentre il Prof. Cinelli Fabrizio, presentato da Alessandra Sani, Curatrice dell’Orto Botanico di Lucca, parlerà de “La salvaguardia del patrimonio arboreo dell’Orto Botanico: Il progetto di ricerca in atto”.
Chiude la manifestazione lo showcooking di Claudio Menconi che stupirà tutti e mostrerà come bastino un coltello, frutta, verdura e fantasia (e un bel po’ di perizia)per creare decorazioni impensabili.
Per Murabilia 2021 Lucca Crea, società del Comune di Lucca, organizzatrice di Murabilia, oltre che di “Lucca Comics & Games”, ha scelto di guardare al futuro cercando un coinvolgimento di un pubblico giovane, utilizzando il linguaggio del mondo dei fumetti, ricco di suggestioni e grande impatto visivo. Nasce così, nello spirito della scoperta di un terreno comune di incontro,  “Tra Fiori e Fumetti”, il contributo di Giovanni Russo, uno dei maggiori esperti del settore, che spazia dal classico cartone Walt Disney alle creazioni più recenti del mondo anime.
L’Orto Botanico, perla ottocentesca di Lucca e che custodisce molte rarità da oltre 200 anni, nei giorni di Murabilia 2021 ospiterà due mostre create per l’occasione, tutti visitabili  gratuitamente:
“Un mondo di orchidee”  è una mostra di specie botaniche, ibridi naturali e artificiali dalle collezioni italiane
“Botalia. L’albero degli alberi” è un’installazione collettiva costituita da 30 opere che si ricompongono in un unico albero ideale ed è nata dalla collaborazione di soci AIPAN, Associazione Italiana Per l’Arte Naturalistica – no profit,  e artisti ospiti.
“Biodiversità nell’orto e nel frutteto”
All’interno dei bastioni saranno visitabili  due installazioni in linea col tema dell’edizione 2021:
 “Il bello è nell’Orto” 
 Orto decorativo realizzato da Mario Mariani, vivaista e creatore di giardini, e Matteo Boccardo per Central Park, che dimostrano come produrre con criteri estetici sia possibile
 “Idee innovative per l’orto” di Paolo Gullino
Le specie insolite, esotiche e della tradizione,  per un orto capace di rispondere alle richieste di un’alimentazione che cambia.
Info: www.murabilia.com

Gallery

Murabilia Lucca 2021 espositori
Lo stand de ‘Il Posto delle Margherite’ di Valeria Parea