Tutte le spiagge più belle del mondo

Playa Paraiso
Playa Paraiso

Ecco le spiagge più belle di sempre

L’estate è ormai arrivata ma sei ancora rinchiuso nell’opprimente città? Per sognare il mare ti aiutiamo noi, con una lista delle spiagge più belle del mondo! Pronto a sgranare gli occhi?

Da Cuba…

Si cambia subito continente nominando Playa Paraiso a Cuba, per l’esattezza a Cayo Largo: un tuffo nelle acque blu.

In Messico c’è l’affascinante Playa del Amor, al largo della costa di Puerto Vallarta. È una spiaggia nascosta, formatasi all’interno di un cratere vulcanico: è accessibile a nuoto solo attraverso un tunnel di 80 metri.

Non potevano mancare i Caraibi in questa lista: c’è ad esempio la spiaggia di Grace Bay, dell’arcipelago corallino di Turk e Caicos. Una sabbia così bianca non l’hai mai vista. Rimanendo in zona Caraibi non può non essere citata Cayo de Agua, in Venezuela: inserita nel Parco Nazionale di Ros Roques, questa spiaggia è una striscia di sabbia finissima circondata da entrambi i lati dal mare corallino.

Altrettanto affascinante è Anse Lazio, un lido sull’isola di Praslin nell’arcipelago delle Seychelles: qui la meraviglia è dettata dallo smeraldo delle acque, provare per credere.

C’è poi Ngapali Beach, a Ngapali in Myanmar: si tratta di tre chilometri di costa incontaminata, in cui a dettare le regole ci pensa una natura selvaggia e, neanche a dirlo, suadente.

Se sei ammaliato dalle stelle marine, non perderti Starfish Beach a Panama, una spiaggia protetta a Bocas del Toro famosa per la presenza di questi piccoli abitanti marini dal grande fascino.

…alla Francia

Intrigante è Duna di Pilat, in Francia: è la duna più alta d’Europa e si affaccia direttamente sull’oceano Atlantico, poco sotto il Bacino di Arcachon.

Concludiamo con la categoria “curiosità” con la spiaggia di Glass Beach, in California: il paese che la ospita è stato una discarica pubblica dismessa nel 1967. Attualmente sulla sua spiaggia sono presenti molti materiali abbandonati, tra cui tantissimo vetro levigato dal mare. Un gioco di riflessi multicolore impossibile da descrivere.

A volte maelström, a volte quieta sognatrice. Lettrice da una vita, lavoro nel mondo della musica ma sogno quello dell’editoria. Ognuno coi suoi tarli.