Humphry Repton uno dei primi landscape gardener

red books repton
Illustrazione di Wentworth, South Yorkshire, dopo la proposta di abbellimento

Humphry Repton è stato un paesaggista inglese che divenne il successore di Lancelot ‘Capability’ Brown nella progettazione di giardini e parchi della nobiltà terriera inglese.

Le sue idee sulla progettazione del paesaggio continuano a influenzare i progettisti di oggi.

Hymphry repton
Ritratto di Humphry Repton © Northmetpit (CC BY-SA 3.0)

L’iniziale carriera nel commercio

Humphry Repton è nato il 21 aprile 1752 a Bury St. Edmunds nella contea del Suffolk in Inghilterra ed è morto nella capitale inglese il 24 marzo 1818.

Di famiglia benestante, era destinato ad una carriera mercantile. A dodici anni fu mandato nei Paesi Bassi per imparare l’olandese e prepararsi al commercio. Tuttavia, Humphry Repton fece amicizia con una ricca famiglia olandese che gli insegnò il disegno ed il giardinaggio.

Non ebbe successo e quando i suoi genitori morirono usò la sua modesta eredità per trasferirsi in una piccola tenuta di campagna. Qui coltivò la passione per la gestione della terra ed ebbe l’opportunità di sviluppare il suo talento come pittore dilettante di paesaggi ad acquerello.

La capacità di inventarsi un mestiere

Nel 1788, non avendo nessun modo per mantenere la famiglia ebbe l’idea di combinare le sue capacità di disegno con la sua limitata esperienza di progettazione di giardini e parchi. Si identificò come “landscape gardener” ovvero giardiniere del paesaggio.

Qualche anno prima era morto Lancelot Brown, famosissimo e ricercatissimo architetto del paesaggio inglese, e l’ambizioso Humphry Repton decise di colmare questa mancanza cercando di lavorare come giardiniere nei grandi parchi del ceto alto inglese. Inviò circolari ai suoi contatti nelle classi superiori pubblicizzando i suoi servizi e nello stesso 1788 fu pagato per il suo primo progetto del Catton Park a nord di Norwich.

Humphry Repton ed i Red Books

Il suo grande successo non era dovuto alla conoscenza approfondita delle piante e del giardinaggio ma della chiarezza con cui presentava i suoi progetti. Sfruttando le sue capacità pittoriche, disegnava ad acquerello i terreni sui quali gli veniva chiesto un parere apportando successivamente le sue proposte di modifica per sovrapposizione.

I “Red Books” raccoglievano gli acquarelli corredati da testo esplicativo dei progetti di Repton. I clienti così erano aiutati a visualizzare l’idea del landscape gardener vedendo le viste del prima e del dopo. In questo differiva da Lancelot Brown, che lavorava quasi esclusivamente con progetti e raramente illustrava o scriveva del suo lavoro.

Le differenze tra Humphry Repton e Lancelot Brown

Per capire cosa fosse unico in Repton è utile esaminare in modo più dettagliato come differiva da Brown. I paesaggi di Repton erano raramente grandi quanto quelli progettati dal predecessore ma erano più densamente piantati. Brown era diventato importante nello sviluppo di uno stile naturale mentre Repton puntava sull’integrazione degli edifici nella progettazione dell’ambiente. Ha reintrodotto le terrazze formali, le balaustre, i pergolati e i giardini fioriti del passato per creare un complesso luminoso e colorato, con prati che conducono alla casa e incantevoli viste sul parco circostante.

L’architettura

Come altri paesaggisti, Repton si cimentò anche nell’architettura, ma di solito lavorava in associazione con altri che avevano le necessarie qualifiche professionali. Litigò con uno di questi, John Nash, che, secondo lui, gli rubò l’idea di usare lo stile architettonico Mughal per il Royal Pavilion di Brighton. Più tardi collaborò con suo figlio, John Adey Repton che era un architetto qualificato.

I progetti e le opere sopravvissute

Alcuni parchi di di Repton sono sopravvissuti, almeno in parte, come lui li aveva disegnati. Uppark nel Sussex e Sheringham Hall nel Norfolk, sono esempi ammirevoli di case e terreni progettati da Humphry Repton e dal figlio. L’autenticità è garantita dall’esistenza dei piani originali.

Repton anticipò un altro sviluppo del XIX secolo con la progettazione del parco dell’Abbazia di Woburn. Le aree del giardino erano suddivise per tema ed a oggi è possibile visitare gli storici giardini paesaggistici e il parco dei cervi progettatati proprio da Repton.

I suoi giardini più famosi sono stati:

  • Blaise Castle di Bristol,
  • Dyrham Park nel Gloucestershire,
  • Endsleigh Cottage nel Devon,
  • Russell Square a Londra,
  • Stoneleigh Abbey nel Warwickshire,
  • Tatton Park nel Cheshire,
  • Uppark House nel Sussex,
  • Valleyfield nel Fife
  • i giardini a tema di Woburn Abbey, Bedfordshire.

Pubblicò tre importanti libri sul giardinaggio del paesaggio, si tratta di Sketches and Hints on Landscape Gardening del 1795, di Observations on the Theory and Practice of Landscape Gardening del 1803 e di Fragments on the Theory and Practice of Landscape Gardening (1816).

Woburn Abbey Deer Park – ©Airwolfhound (Flickr CC BY-SA 2.0)

Maria Giulia Parrinelli

Vi potrebbero interessare anche:

©Villegiardini. Riproduzione riservata