Giardino di Boboli, al via The ReGeneration Festival

DCIM/101MEDIA/DJI_0342.JPG

Firenze ci prova, le Gallerie degli Uffizi accettano. Fiorisce nei Giardini di Boboli dal 26 al 29 Agosto The ReGeneration Festival, germoglio culturale radioso e promessa al mondo dell’arte. É un omaggio al “New Generation Festival”, l’appuntamento annuale tra la città e brillanti talenti under 35, di cui quest’anno abbiamo sentito la mancanza. Un format vivace, con sede nello storico giardino all’italiana di Palazzo Corsini, che in tre anni ha visto la presenza di 600 artisti da 40 paesi diversi. The ReGeneration Festival nasce dall’impegno di enti e musei.

La cultura si sa, seppur preziosa è la prima a cadere. Ma, in questo fine agosto al Giardino di Boboli un’imponente platea accoglierà 500 spettatori, nel rispetto di ogni norma. E sarà il teatro di spettacoli, esibizioni e associazioni musicali.

Il festival

Il festiva aprirà il 26 Agosto con eventi e serate eterogenee, articolate per diramazioni internazionali in tutta la città. Tra le principali rappresentazioni troviamo “La Cenerentola” di Gioachino Rossini, ossia “La bontà in trionfo”, inscenata per la prima volta nel 1817 al Teatro Valle di Roma. Un dramma giocoso ispirato alla fiaba di Perrault, su libretto di Jacopo Ferretti.
A seguire “Le nozze di Figaro” di Wolfgang Amadeus Mozart e la “Sinfonia n. 7” di Ludwig van Beethoven ascenderanno dalle eleganti contrazioni dell’Orchestra Giovanile Italiana ai cieli notturni della città di Firenze. Per scoppiettanti e sincopatici passi di Charleston, “il ballo degli epilettici”, come venne definito sul nascere, incontriamo The Three Divas, alcuni tra migliori jazzisti statunitensi impegnati negli sfrenati ritmi della Broadway e Hollywood anni ’20. Al termine una fila di perle, frangie di seta e una lingua di piume ci trasporteranno dal pesante trucco “flapper girls” al gruppo drag queens dei Devotion.

Firenze, Giardino di Boboli

Eventi collaterali scalano e si accavallano, dal cortile di Palazzo Pitti al dj set della Manifattura Tabacchi, rigorosamente a ingresso gratuito. É possibile consultare il programma completo e prenotare i biglietti direttamente dal sito ufficiale New Generation Festival, o in alternativa su quello delle Gallerie degli Uffizi.

West 46TH Films, rasmetterà, sotto la regia di Alessandro Parrello, già impegnato in un’innovativa ripresa virtuale dell’opera di Rossini, ogni spettacolo in diretta streaming sui canali YouTube e Facebook delle Gallerie degli Uffizi.