IL GIARDINO DEGLI ARANCI A ROMA

Gli alberi di aranci a Parco Savello

IL BELVEDERE DEL GIARDINO DEGLI ARANCI

Il Giardino degli Aranci, chiamato anche Parco Savello, è un giardino romano posto sul colle Aventino che offre ai turisti uno spettacolo unico: una vista spettacolare sul belvedere dell’eterna Roma. Il Parco Savello venne costruito nel 1932 da Raffaele de Vico sull’antico fortilizio dei Savelli risalente al 1280 circa, presso la chiesa di Santa Sabina sull’Aventino.

 

IL GIARDINO

Il Giardino degli Aranci è una delle mete turistiche più ambite, merito anche del terrazzo che affaccia su Roma e permette di ammirare alcuni dei monumenti romani più belli, tra cui San Pietro. Di forma rettangolare, ha un’impostazione rigorosamente simmetrica e si estende per 7800 metri. Il viale centrale, in asse con il belvedere, lo divide in due slarghi perfettamente simmetrici. La peculiarità del giardino è la piantagione di meravigliosi alberi di aranci, con riferimento a quello presso cui predicava San Domenico, il fondatore dell’ordine. L’albero è conservato nel chiostro di San Sabina in prossimità del giardino.

 

IL BUCO DELLA SERRATURA

Proseguendo dopo il Giardino degli Aranci, in Piazza Cavalieri di Malta c’è la Villa del Priorato di Malta. Dal buco della serratura del portone è possibile sbirciare al suo interno e avere la fortuna di ammirare uno spettacolo mozzafiato: una prospettiva della Cupola di San Pietro incorniciata dagli alberi dei Giardini dell’ Ordine.

La vista dal buco della serratura della Villa del Priorato di Malta

VISITARE IL GIARDINO

Se volete perdervi nella poesia della Città Eterna, il Giardino degli Aranci è uno dei luoghi più romantici e d’ispirazione della città. Per visitarlo l’entrata principale è in Piazza San Pietro d’Illiria e l’ingresso è gratuito.

 

 

Via: Sovraintendenza Roma , Turismo Roma , Pro Loco Roma Capitale 

Immagini, via: Ai Senatori , Repubblica , Oggi Roma ,  Port of RomeWikimedia