GIARDINI DA VISITARE: IL PARCO INCANTATO DI VILLA BUONACCORSI

Un luogo fiabesco dove perdersi…

Con una vista mozzafiato sul Mar Adriatico ed immersa nel verde delle colline maceratesi, verso Potenza Picena, sorge Villa Buonaccorsi, struttura originaria del XVI secolo fatta edificare sui resti di un precedente insediamento dal conte Raimondo Buonaccorsi.

La sua storia…

Villa Buonaccorsi  venne utilizzata come residenza di campagna della nobile famiglia. Nel corso degli anni, tra il 1745-50, la villa fu ampliata e ristrutturata per mano di Pietro Bernasconi, stretto collaboratore del Vanvitelli.

Nel 1854, in occasione delle nozze del conte Flavio Buonaccorsi con la principessa Angela Chigi Albani della Rovere, la villa venne ampliata e abbellita ulteriormente e, in seguito furono aggiunti altri edifici come i magazzini, il mulino e le scuderie.

Villa Buonaccorsi oltre al palazzo padronale, è  formata da giardini, case a schiera e da una piccola chiesa barocca dedicata a San Francesco.

Il giardino all’italiana di Villa Buonaccorsi

I giardini della Villa sono divisi in cinque terrazzamenti di stili diversi collegati da una scala. Un luogo davvero fiabesco passeggiando tra piante rare, la profumata limonaia, fontane e giochi d’acqua, nicchie e obelischi.

Lungo le terrazze vialetti di siepi di alloro, peschiere e aiuole geometriche a forma di stelle o di losanghe con numerose varietà di fiori decorano gli spazi verdi della Villa.

Il primo terrazzamento è quello con il giardino segreto e la grotta dei frati. Nel secondo terrazzo troviamo aiuole formali con statue raffiguranti Arlecchino e Pulcinella.

Nel terzo domina la statua della dea Flora collocata in una nicchia. Nella quarta terrazza oltre alle aiuole è visitabile un un terrazzo ornato da splenditi tassi.

Oltre un imponente muro ci si può perdere in un vasto bosco, che è stato trasformato in un giardino all’inglese con un laghetto artificiale al suo interno.

Nel giardino, adornato da nicchie, obelischi e statue mitologiche di origine vicentina della bottega dei Marinali, ci sono fontane, giochi d’acqua (non tutti funzionanti), grotte, aiuole ancora con la struttura originale, alberelli di agrumi e piante secolari e rare.

Nel giardino ci sono anche un teatrino con burattini automatizzati e una chiesetta. Durante il periodo estivo inoltre la villa ospita spettacoli teatrali e musicali.

Info utili:

per visitare Villa Buonaccorsi è necessario prenotarsi presso l’ufficio IAT

tel: 0733.687927

Via