CONSIGLI PER LA COLTIVAZIONE DI PIANTE IN BAGNO

Le piante in bagno non svolgono soltanto una piacevole funzione d’arredo. Sicuramente, l’eleganza trasmessa è tanta ma i vantaggi della coltivazione di piante ornamentali in bagno toccano anche aree diverse da quelle ornamentali.

Innanzitutto, le piante purificano l’aria, infatti il terreno dei vasi è in grado di assorbire i cattivi odori, se sottoposto a giusti ricambi. Non solo quelli naturali ma il bagno è anche il posto dove si utilizzano molti prodotti chimici. Detergenti, solventi, ammoniaca, benzene, trielina in varie forme. Gli odori sprigionati possono essere assorbiti soprattutto dalle felci, fatali per elementi come la formaldeide e lo xilene. Per gli stessi scopi, possono essere coltivati il ficus benjamim, l’aloe vera, i filodendri e l’edera.

Un problema potrebbe sorgere qualora si trattasse di bagni privi di finestre o, comunque, con una scarsa illuminazione. Tuttavia, anche in questo caso, esiste un rimedio. In commercio, infatti, si trovano incroci di piante ornamentali, selezioniati appositamente per la crescita in ambienti poco luminosi. Incroci di questo tipo si possono trovare facilmente da Ikea, ad esempio.
È possibile coltivare, poi, piante che in natura crescono spontanee nei sottoboschi delle foreste e che, quindi, non necessitano di sole, come l’azalea, l’aquilegia, la camelia, il ciclamino, l’aucuba e il coleus.

Ci si può sbizzarrire, invece, nei bagni dove arriva una fonte di luce importante. Le più indicate sono le bromeliacee, come la Guzmania, il Capsicum annuum, le succulente come la kalanchoe ed i bulbi da fiore, per cui la scelta è vastissima, dai crochi ai giacinti, dai tulipani ai narcisi.

I bulbi, poi, hanno dalla loro la possibilità di essere coltivati con del terriccio universale e, quindi, in contenitori privi di fori di drenaggio, che aumentano notevolmente lo spettro della scelta per i vasi ornamentali, contribuendo sensibilmente all’arredo fine e piacevole del bagno.
Per le succulente, infine, sono particolarmente indicati i vasi decorativi a forma di vasca, con buco di scolo: in commercio si trovano diversi modelli e variazioni.

 

Piero Di Cuollo

Via IdeeGreen