Cambio dell’armadio: le regole per non impazzire

Come fare il cambio dell'armadio
Come fare il cambio dell'armadio

Cambio dell’armadio: si può fare!

L’arrivo dell’autunno è sinonimo di cambio dell’armadio: come affrontarlo al meglio? Ecco una guida utile per non impazzire sotto una pila di maglioni!

Armarsi di pazienza e di un paio d’ore di tempo libero: ecco le prime regole per affrontare con successo questa impresa casalinga.

Con ordine e senza perdere la pazienza: valuta gli spazi

Il primo vero step è la valutazione degli spazi. Quanti cassetti e armadi hai a disposizione? Posso integrarli con nuovi complementi d’arredo o sono sufficienti? Una volta stabilito lo spazio entro cui collocare i nuovi abiti, è il turno di pulire le superfici e lasciare asciugare prima di posizionare qualsiasi cosa.

E poi rifornisciti di grucce, da quelle super romantiche in legno chiaro a quelle trendy in velluto. Fidati: in casa non ce ne sono mai abbastanza.

Organizzare in base alle priorità: le scatole

Se lo spazio non è molto, organizzati con le scatole: sono comode e pulite, e senz’altro è la soluzione migliore per organizzare tutti gli indumenti e gli accessori meno utilizzati. Delle graziose scatole in plexiglass possono persino arredare la stanza!

Scegli un criterio per ordinare i vestiti e seguilo fedelmente

L’organizzazione degli abiti non è facile: c’è chi lo fa per colore, chi per marca, chi ancora per materiale. L’importante è scegliere un criterio e seguirlo: così quando la mattina appena sveglia cercherai quel paio di jeans riuscirai a trovarlo in 15 secondi netti! E stai cercando un modo per organizzare la cabina armadio, clicca qua.

Gioca d’astuzia!

Infine ricorda: i capi giornalieri, come il cappotto e la borsa d’ordinanza, puoi lasciarli direttamente all’ingresso, senza dover occupare inutilmente spazio nell’armadio.

A volte maelström, a volte quieta sognatrice. Lettrice da una vita, lavoro nel mondo della musica ma sogno quello dell’editoria. Ognuno coi suoi tarli.