Vini italiani DOC – il Favorita

Piemonte, territorio del vino Favorita DOC
le Langhe, territorio del vino Favorita DOC

Favorita – il bianco fine e profumato delle Langhe

Il vitigno Favorita corrisponde a una vite autoctona, non molto diffusa e legata al territorio delle Langhe (in Piemonte).

È una pianta che predilige terreni con componenti calcaree e silicee e produce uve a bacca bianca.

Il prodotto della vinificazione, che passa per una maturazione in vasche d’acciaio e un breve affinamento in bottiglia, è un vino bianco, aromatico e raffinato.

Le caratteristiche del vino

Il Favorita veste un color giallo paglierino, consistente e brillante, dai riflessi verdognoli e ricco di sfumature dorate.

All’olfatto, regala un profumo variegato e intenso, caratterizzato da note fruttate (albicocche, mandarini, mele verdi, nespole e pesche) e floreali (biancospino e tiglio), con sentori balsamici e d’erbe aromatiche.

All’assaggio, si svela secco e armonico, fresco e sapido, dotato di una struttura proporzionale all’affinamento e persistente, con un retrogusto che richiama le mandorle.

Il servizio

La bottiglia di Favorita va stappata almeno mezz’ora prima della degustazione e il vino versato in calici a stelo, per veicolarne al meglio i profumi.

La temperatura di consumo, consigliata da produttori ed esperti, s’attesta tra i 10° e i 12° Celsius.

Gli abbinamenti col cibo

I migliori accostamenti enogastronomici del Favorita, si realizzano con gli antipasti, le carni bianche, il pesce o i crostacei e le verdure.

È ottimo in abbinamento con i formaggi freschi e le salse a base di formaggio.

Le immagini della galleria sono tratte dal novero classificato come “riutilizzabile” da Google e dalla piattaforma free Pixabay.