Villa Trecci: un parco da scoprire, tra arte e natura

Il Parco Villa Trecci è la realizzazione del sogno di Cinzia Sorlini, proprietaria della società San Bartolomeo di Caselle e del marito Adelmo, paesaggista e autore del progetto. Una fusione tra arte e natura da condividere con tutti. Il parco, che si estende per tre ettari adiacenti la casa padronale, si trova all’interno di un contesto paesaggistico, artistico e storico unico al mondo.

Siamo infatti a Montepulciano, borgo medievale immerso nel verde della dolce campagna senese e vicino a località di grande richiamo come Pienza, Montalcino, Chianciano, Siena, a un passo dall’Umbria e dal Lago Trasimeno.

Il progetto di Adelmo ha organizzato il parco come un percorso che si snoda tra diverse esperienze ambientali. Il giardino delle piante grigie, il boschetto, il roseto, la grande aiuola delle graminacee, il lago delle acquatiche con la palude, la limonaia con piante mediterranee. 

Filo conduttore nella scelta delle oltre 400 specie di piante presenti nel parco è stato l’adattamento al clima. Sono stati impiantati infatti alberi che non hanno bisogno di molta irrigazione. Provenienti da zone lontane tra loro ma con condizioni microclimatiche simili, su un terreno asciutto d’estate e molto freddo d’inverno.

A parte un sistema di autoirrigazione riservato solo al roseto, l’approvvigionamento dell’acqua è garantito da complessi sistemi di drenaggio e raccolta in cisterne sotterranee. Per questo il gorgoglio dell’acqua, il rumore del vento e il cinguettio degli uccelli sono la colonna sonora del giardino.

Parco Villa Trecci:
La chiesetta di San Bartolomeo di Caselle

Oltre a ospitare queste meraviglie della natura, il parco riserva ai visitatori diverse chicche anche per quanto riguarda l’architettura. Innanzitutto la chiesetta di San Bartolomeo di Caselle (XIII secolo). Immersa in un panorama incantevole, dopo un lungo periodo di abbandono è stata riportata all’antico splendore e ora ospita anche due confortevoli appartamenti, nella canonica.

Parco Villa Trecci: Villa Benefizio

Poco più avanti si trova Villa Benefizio. Nata attorno a una torre di guardia rinascimentale che è ben visibile nelle strutture murarie restaurate, la residenza è circondata da un parco, con un’ampia piscina e un’area wellness. L’orto biodinamico produce verdura, frutti e tanti prodotti biologici a chilometro zero tra i quali miele e Olio DOP “Terre di Siena BIO”.

Un luogo di incontro e cultura

Parco Villa Trecci, aperto al pubblico e luogo anche di concerti e mostre, fa parte dell’Associazione Parchi e Giardini d‘Italia ed è inserito all’interno dell’iniziativa “Appuntamento in Giardino” di APGI. Lo scorso anno Parco Villa Trecci ha rappresentato tutti i giardini italiani privati ecosostenibili al MiBACT in una conferenza che univa Associazioni e Giardini Pubblici.

La Limonaia 

Costruita in laterizio antico secondo i canoni delle scenografiche limonaie sempre esistite nelle ville toscane e non solo, custodisce in inverno gli agrumi in vaso. Durante la bella stagione vengono posti all’esterno ad ornare la piazza antistante. Nella quale fa bella mostra una fontana con una statua in bronzo dello scultore Piero Sbarluzzi che rappresenta L’Incontro

Parco Villa Trecci:
un’idea per una vacanza in pieno relax 

Il complesso è di proprietà della società San Bartolomeo di Caselle, che lo ha aperto al turismo. Villa Beneficio infatti ospita un lussuoso resort da sei camere con un’ampia piscina e un’area wellness con la possibilità di richiedere un percorso salutistico e trattamenti dedicati.

 

Oltre a due appartamenti nella canonica della chiesetta di San Bartolomeo di Caselle. Un’idea per una vacanza o un week-end all’insegna della natura, dell’arte, del cibo a chilometro zero e naturalmente, del buon vino. Che a Montepulciano non può mancare. La società gestisce inoltre quattro suite a Palazzo San Donato, una dimora nobiliare dell’800 nel centro di Montepulciano e tre ristoranti.

Per informazioni: 0575 321 546