Sedute di design – Gender di Cassina

pouf e poltrona Gender Patricia Urquiola per Cassina
poltrona e sgabello Gender di Patricia Urquiola per Cassina

Gender – la poltrona che che accosta caratteri diversi

570 Gender è una poltrona, corredata di uno sgabello-pouf e ideata, nel 2016, da Patricia Urquiola, per l’italiana Cassina.

Come traspare dal nome, la seduta ha caratteristiche che mutano, per materiali, profilo e colori. Il concept accosta un involucro esterno rigido, benché flessibile, a un’anima morbida per l’imbottitura.

La poltrona viene proposta in 5 combinazioni di colore – con sagome arricchite da bordi sinuosi in pelle – e lo schienale, in appoggio, si può piegare fino a 15° sull’asse verticale.

La struttura è realizzata in tubolare di ferro cinghiato, mentre l’imbottitura è in poliuretano espanso e flessibile. Il rivestimento è in pelle o in tessuto e i piedini sono d’acciaio verniciato nero, ricoperto di cuoio o pelle cangiante.

A corredo della poltrona, viene proposto un pouf con lo stesso mood realizzativo, percorso da una fascia poggiapiedi (protettiva) in pelle.

Per l’alta qualità dei materiali, il design contemporaneo e originale, i diversi layer armonizzati tra loro e l’accuratezza delle finiture, Gender è stata premiata con il New York Design Award del 2016.

La poltrona ha un volume di ingombro di 98 centimetri x 80 x un’altezza di 106, mentre lo sgabello occupa 60 centimetri x 43 x un’altezza di 38.

La designer

Patricia Urquiola, è nata a Oviedo – in Spagna – e si è formata nei Politecnici di Madrid e di Milano (lì è stata allieva di Achille Castiglioni). Oggi vive e lavora proprio nel capoluogo lombardo.

Dopo diverse collaborazioni di prestigio – tra cui quelle con Vico Magistretti e Lissoni Associati – ha aperto un suo studio, operante nei settori dell’architettura e del design.

Ha lavorato per molti marchi importanti, come: Agape, Alessi, B&B Italia, BMW, Bosa, De Padova, Driade, Ferragamo, Kartell, Glas Italia, Kvadrat, Molteni&C, Panasonic, Paola Lenti e, naturalmente, Cassina.

Durante la sua attività, ha ricevuto vari premi e riconoscimenti, come: la Medaglia d’oro delle Belle arti spagnola, il Designer dell’anno di Architektur und Wohnen Magazine e l’EDIDA Elle Deco International Design Awards. Alcuni suoi progetti sono esposti nelle sale del MoMA di New York.

L’azienda

Cassina, fondata nel 1927, è uno dei marchi del made in Italy che meglio rappresentano l’inventiva e la tradizione della nostra scuola di design.

Nel tempo, l’azienda si è avvalsa dell’opera di architetti e designer di valore; per fare qualche nome, ricordiamo: Bellini, Charlotte Perriand, Le Corbusier, Lissoni, Magistretti, Pesce, Ponti, Rietveld, Starck, Zanuso e, appunto, Patricia Urquiola.

Da un paio di anni, proprio Patricia Urquiola riveste le funzioni di art director del brand.

Per i credits, le immagini della cover e della galleria sono tratte dal sito internet di Cassina; vi consigliamo di visitarlo per altre ispirazioni e approfondimenti.