Ristrutturare la piscina: i consigli di Fluidra

Sono oltre 400.000 le abitazioni private in Italia che dispongono di una piscina esterna, nella maggior parte dei casi costruita decenni fa. Per questo motivo, potrebbe essere necessario modernizzare la vasca e gli impianti, oppure conneterla ai moderni sistemi di gestione domotica. Per rispondere alle esigenze di imminenti o future ristrutturazioni, il Gruppo Fluidra, attraverso i brand Astralpool e Zodiac, offre diverse soluzioni che coniugano ricercatezza estetica e innovazione tecnologica. Di seguito alcuni consigli e idee degli esperti di Fluidra per rinnovare al meglio la piscina.

Il rivestimento della vasca

La prima esigenza per il rinnovamento della piscina riguarda il rivestimento della vasca. Affidandosi a uno dei numerosi partner Fluidra dislocati sul territorio è possibile selezionare tra una quantità infinita di varianti per quanto riguarda il rivestimento interno della vasca: dalla trama in marmo bianco con spettacolari sfumature che donano alla piscina un tocco di eleganza, ai colori sabbia che rievocano spiagge paradisiache, con sfumature pensate per interagire con i riflessi dell’acqua. Anche gli accessori, dalle mascherine dei bocchettoni alle cornici dell’impianto luci, possono essere selezionate tra diversi colori.

Eliminare l’uso del cloro chimico

Dotare la propria piscina di un sistema di elettrolisi a sale è diventato un vero e proprio trend negli ultimi anni. Il motivo è semplice: è un sistema di disinfezione dell’acqua che, grazie a una piccola aggiunta di sale a inizio stagione, permette di ridurre del 90% le sostanze chimiche comunemente impiegate per tenere l’acqua pulita ed eliminare completamente l’uso del cloro chimico.

Le soluzioni automatizzate offerte da Astralpool assicurano un vantaggio immediato non solo in termini di salute (riducono le irritazioni delle pelli delicate e il fastidioso arrossamento degli occhi), ma garantiscono un grande risparmio d’acqua (fino al 5% del volume totale della piscina).

Il sistema Elite Connect di Astralpool permette un controllo totale e automatico della qualità dell’acqua e delle attrezzature aggiuntive grazie a un unico strumento gestibile attraverso un intuitivo pannello di controllo touch screen.

Il trattamento a sale è efficace quanto il cloro, con la differenza che, attraverso l’elettrolisi, gli ioni di cloruro presenti nell’acqua si trasformano in cloro gassoso, un potente disinfettante che si scioglie nell’acqua e crea una disinfezione naturale. Oltre al benessere fisiologico dei bagnanti, questo metodo rispetta l’ambiente: il cloro infatti non viene prodotto chimicamente negli stabilimenti chimici e non inquina l’ambiente.

Inoltre, dotarsi di un sistema di disinfezione con l’elettrolisi elimina i problemi di stoccaggio e dosaggio del prodotto chimico, che non si deve più maneggiare né dosare con grande attenzione.

La pompa di calore 

Il piacere di tuffarsi in piscina e fare il bagno nell’acqua sempre a 28-30 gradi è impagabile. Per chi ha la fortuna di possedere una piscina nel proprio giardino di casa sa che questa rappresenta un’ottima occasione di relax. Ma se ti stai chiedendo come risolvere il problema dell’acqua fredda qui trovi la risposta.

Le pompe di calore Astralpool e Zodiac sono la soluzione ideale per riscaldare la piscina garantendo al tempo stesso un notevole risparmio di energia. Queste soluzioni di riscaldamento sono convenienti, facili da installare ed eco-sostenibili. La pompa di calore preleva il calore contenuto nell’ambiente: nell’aria, per esempio, e questo anche se il calore prelevato dal mezzo (aria) è inferiore rispetto a quello contenuto nell’ambiente da riscaldare. La pompa di calore ha, inoltre, un conto energetico molto positivo: in genere, l’energia termica resa da una pompa di calore vale quattro volte l’assorbimento elettrico della macchina stessa. Questo significa che l’80% dell’energia che viene immessa nella piscina è praticamente gratuita (deriva dal calore naturalmente presente nell’aria). La pompa di calore è ancora più conveniente quando l’elettricità necessaria alla produzione di calore è fornita da un impianto ecosostenibile (fotovoltaico).

Gestire la piscina da remoto

Dal sistema di filtrazione all’illuminazione, dalla climatizzazione al trattamento chimico dell’acqua, grazie alla piattaforma Fluidra Connect tutte le apparecchiature sono collegate a una speciale Connect Box, dando all’utente la possibilità di gestire la piscina in massima libertà, da remoto, anche quando si è lontani da casa. A Fluidra Connect può essere collegata anche la pompa di calore: scegliendo Fluidra  si ha la certezza di una macchina progettata per ottenere le migliori prestazioni nelle condizioni climatiche più sfavorevoli. Inoltre, funziona al punto ottimale per una maggiore efficienza energetica, in modo più silenzioso e con la possibilità di utilizzo per tutto l’anno.

Redazione