Orologi da parete di design – Crystal Palace di Kartell

orologio da parete Crystal Palace di A. Mendini per Kartell - verde e bianco

Crystal Palace – l’orologio decorato in onore di Roy Lichtenstein

Crystal Palace è un orologio da parete, disegnato da Alessandro Mendini, nel 2015, per l’italiana Kartell.

Nel suo profilo circolare, inscrive uno spazio concavo – sagomato a stella a 12 punte,  che racchiude le lancette – ed è marcato da motivi di decoro, che ricoprono l’intera superficie.

I pattern, di mood etnico, ricordano, come in altri pezzi di Mendini per Kartell, l’opera di Roy Lichtenstein, il grande artista americano della pop art.

Realizzato in PMMA (acronimo del polimetilmetacrilato – un materiale plastico), viene lavorato con cura, per assumere un aspetto simile alla ceramica decorata.

Colorato in massa (stesso colore per tutto lo spessore), è disponibile in 4 tonalità diverse – arancio, bianco, nero e verde menta – e si sviluppa su un diametro di 34 centimetri per una profondità di 7.

Il designer

Alessandro Mendini è un’importante firma del design italiano e ha fondato, con il fratello Francesco, l’Atelier Mendini.

Nel tempo, ha collaborato con marchi internazionali di prestigio, come, per citarne alcuni: Alessi, Cartier, Hermès, Philips, Swatch e, naturalmente, Kartell.

Ha conseguito diversi premi e riconoscimenti – tra cui il Compasso d’Oro dell’ADIe ricevuto una laurea honoris causa dal Politecnico di Milano.

L’azienda

Kartell è nata, nel 1949, ad opera di Giulio Castelli; attualmente è una delle aziende più interessanti nel settore dell’arredo made in Italy.

Produce mobili, complementi, oggetti per interni e punti luce, usando un segno di design contemporaneo e dallo stile riconoscibile. Nelle sue proposte, utilizza, in modo intensivo, il colore e le plastiche, per creare pezzi originali, talora ludici, permeati di trasparenze evocative.

Negli anni, s’è avvalsa della collaborazione di designer importanti, come: Ron Arad, Ronan ed Erwan Bouroullec, Rodolfo Dordoni, Piero Lissoni, Alberto Meda, Nendo, Philippe Starck, Patricia Urquiola e, naturalmente, Alessandro Mendini.

Ha ricevuto vari premi – come il Compasso d’Oro dell’ADI – e, nel 1999, ha inaugurato un museo interno, insignito del premio Guggenheim “Impresa & Cultura”.

Le immagini della galleria sono state tratte dal sito internet di Kartell; vi consigliamo di visitarlo per suggestioni e approfondimenti.