Officina Profumeria Santa Maria Novella, la spezieria che profuma di Seicento

Officina Profumeria Santa Maria Novella
Officina Profumeria Santa Maria Novella, Far & Wide

A Firenze lo sappiamo, le bellezze culturali certo non mancano, anche in fatto di profumerie, come, ad esempio, l’ Officina Profumeria Santa Maria Novella. Ed è proprio passeggiando per una delle vie più famose della città, via della Scala, che si possono incontrare bellezze architettoniche di così rilevante bellezza. Una bellezza tale da sembrare quasi una realtà senza tempo, un museo dove si contaminano stili di ogni epoca: saloni affrescati, arredi progettati da più grandi artisti, interni rinascimentali e, ovviamente, prodotti di pregio e di gusto.

L’Officina Profumeria Santa Maria Novella è la spezieria storica più antica di tutta Europa, nata nel 1612 e attiva da quasi quattro secoli. Oggi è una profumeria ed erboristeria dove si può comprare profumi artigianali, tisane Made in Italy, prodotti per il corpo e profumatori d’ambiente.

Pit stop all’ Officina Profumeria Santa Maria Novella? Ottima idea

Se hai del tempo a disposizione, concediti una sosta all’ Officina Profumeria Santa Maria Novella; merita di essere gustata in tutto l’anno suo splendore.

Sotto le volte affrescate adornate da lampadari di cristallo, si possono seguire più “percorsi culturali”: dalla Sala delle Vendite ricavata da una cappella dell’antico convento,  alla Sala Verde dove gli arredi sono originali del ‘600 e restaurati da qualche anno in occasione del 400° anniversario della sua fondazione.

Pausa relax nella tisaneria dove poter degustare una cioccolata calda o una bevanda a base delle antiche ricette degli speziali.

C’è anche la Sacrestia, l’ambiente del ‘600 dove si conservavano le acque distillate, completamente custodita da volte ottocentesche e pareti affrescate con storie della passione di Cristo.

Per chi vuole immergersi nella storia della farmacopea fiorentina, il percorso museale dell’Officina Profumeria Santa Maria Novella si sviluppa in quello che un tempo era il laboratorio di produzione.

Infine il giardino delle erbe, che si affaccia alla tisaneria e all’antica distilleria, era il punto di produzione delle piante officinali per i frati che, con passione, coltivavano ogni giorno piante curative.

Via – Sito web smnovella