Da Nietzsche a Rilke: il dicibile e l’indicibile a Milano

Nietzsche, Rilke e Salomè in mostra a Milano
Nietzsche, Rilke e Salomè in mostra a Milano

Nietzsche, Rilke e Salomè in mostra a Milano

Si è aperta il 2 settembre la mostra fotografica Nietzsche Rilke Lou Salomè – Il dicibile e l’indicibile alla milanese Fabbrica del Vapore. A cura dell’Associazione Culturale Dioniso, che quest’anno festeggia i vent’anni della fondazione, la mostra terminerà il 10 ottobre: poco più di un mese, dunque, per assaporare la ricca selezione di questi documenti fotografici del Novecento.

La contemporaneità viene raccontata attraverso queste tre figure chiave, in grado di rivoluzionare la cultura europea del secolo scorso. A far dialogare i testi e le immagini, s’inseriscono nel cuore dell’esposizione le opere della scultrice Elena Mutinelli, dell’artista Volker März, e di quelle dei pittori Ariel Soulé e Anna Pellegrini.

E così, accanto alle fotografie d’epoca, si aggiungono documenti, testi letterari (dalle poesie agli stralci diaristici) e video che raccontano la quotidianità, la famiglia e gli affetti di queste personalità importanti, legate da un vincolo d’amicizia intellettuale.

Non solo Fabbrica del vapore

A completare la riflessione su questi insigni personaggi arrivano oltre venti appuntamenti sparsi nella città di Milano (per una quindicina di sedi in totale) durante tutto il mese di settembre. Il programma, consultabile qui, prevede per esempio il commento de “La nascita della tragedia” di Nietzsche a cura di Giulio Guidorizzi oppure una riflessione sul rapporto tra eros e religione in Salomé a cura di Mario Aletti.

Non mancano i reading di poesia e filosofia disseminati per i teatri e le libreria della città, per riportare in vita lo spirito indagatore dell’animo umano che ha contraddistinto queste personalità a cui molto ancora dobbiamo.