Marazzi presenta la collezione Crogiolo

Con la nuova collezione Crogiolola ricerca di Marazzi sull’artigianato industriale riscopre la bellezza della ceramica decorativa, di sapore vintage, colorata e decorata a mano. 

Crogiolo: un omaggio alla storia di Marazzi

Il nome è un omaggio alla storia dell’azienda. Identifica infatti, da un lato, l’edificio industriale dove la stessa Marazzi nacque, negli anni 30.
E dall’altro il laboratorio di ricerca e sperimentazione 
in cui architetti, designer, artisti e fotografi vennero chiamati a interpretare liberamente il prodotto ceramico, dando vita alle Sperimentazioni Marazzi.
Piastrelle d’autore firmate, tra gli altri, da Roger Capron, Amleto Dalla Costa, Original Designers, Saruka Nagasawa, Robert Gligorov.

Un’esperienza, quest’ultima, che rappresenta ancora oggi fonte di ispirazione per l’azienda modenese.

Crogiolo: una collezione, quattro mood decorativi

Partendo da questo spirito di innovazione, sperimentazione e ricerca, sono nate così le nuove collezioni Crogiolo D_Segni Blend, Scenario, Lume e Zellige. Che si affiancano alle già presenti D_Segni, D_Segni Scaglie e Colore, in un connubio tra “il fatto a mano”, il prodotto ceramico e la ricerca stilistica e tecnologica

Crogiolo Zellige 

Zellige è la traduzione nel formato 10 per 10 centimetri delle tipiche piastrelle marocchine in terracotta smaltata e lucida. Grazie alla tecnologia è ora possibile realizzare, a livello industriale, un prodotto che mantiene le imperfezioni e le irregolarità tipiche delle maioliche fatte a mano, in molteplici texture e tonalità.

Completano la collezione, indirizzata alla posa a parete per spazi residenziali e contract, tre mosaici 30 per 30 centimetri “on demand”, realizzati con tessere irregolari e tagli obliqui ricavati dai fondi.

Crogiolo D_Segni Blend

D_Segni Blend è la nuova proposta di cementine in gres porcellanato: a una superficie particolarmente opaca viene combinato un decoro che presenta molte varietà grafiche e sfumature di colore.

Sul formato 20 per 20 centimetri è stato sviluppata una serie di 16 soggetti ornamentali e due diverse decorazioni a tappeto. Un grafismo ripreso in anche nel secondo formato 10 per 10 centimetri. Completa la collezione, oltre a un listello, un mosaico formato da quattro moduli.

Crogiolo Scenario 

Scenario è il nuovo gres porcellanato di formato 20 per 20 centimetri “pennellato”. La stesura del colore sulla superficie richiama quella fatta a mano, e trae ispirazione dalla collezione I Pennellati di Marazzi. Una serie progettata nel 1958 da Venerio Martini, pittore, decoratore ed esperto ceramista sassuolese.

Scenario, che punta su due superfici diverse ma abbinabili tra loro, presenta anche un corredo decorativo caratterizzato da grafismi, geometrie semplici e “pennellate” tono su tono. 

Crogiolo Lume

Grazie a una ricerca su smalti e colore, la collezione Lume reinterpreta con il gres i mattoncini maiolicati fatti a mano, smaltati, lucidi e imperfetti. Gli aloni, le irregolarità, le puntinature e le variazioni grafico-cromatiche rendono di fatto unico ogni pezzo e le relative composizioni a parete. Proposto in sei colori con formato 6 per 24 centimetri , Lume si presta alla posa sia in spazi residenziali sia contract.

Tecnologia Step Wise

Marazzi ha sviluppato e applicato ad alcune delle sue ultime collezioni, tra le quali anche Crogiolo,  un nuovo processo produttivo brevettato, StepWise™. Una caratteristica tecnica che conferisce ai prodotti un’elevata resistenza, mantenendo però la morbidezza tattile, le colorazioni e la facilità di pulizia.

Le collezioni realizzate con questa tecnologia consentono di definire il “total look” di ampi spazi architettonici, dove la continuità tra pavimentazioni interne ed esterne è sempre più spesso parte del concept (qui a sinistra, Crogiolo Zellige).