L’architettura è femmina a Genova

Si è conclusa il 20 Novembre a Genova L’architettura è femmina, una serie di eventi culminati nella mostra che ha portato all’attenzione del pubblico la forte presenza femminile nel mondo dell’architettura: un evento che, tra l’altro, si inserisce all’interno delle manifestazioni nazionali contro la violenza sulle donne.

Sedici architette genovesi si sono raccontate attraverso uno dei loro progetti, dimostrando che il tessuto urbano cittadino è un elemento di interesse anche per le donne, alle prese con progetti di restauri conservativi di edifici, progetti del paesaggio, progetti di interni e anche realizzazioni di nuove aree ospedaliere.

Nella stessa giornata si è svolto il seminario Architettura al femminile, un percorso storico delle archistar più importanti: da Zaha Hadid a Gae Aulenti. A dimostrazione che l’architettura è sì un mestiere di precisione, ma lo è anche di creatività e di emozionalità, prerogative tipicamente non maschili.

D’altronde se l’architettura è declinata al femminile, un motivo ci sarà.