Irrigare il giardino d’estate: come e quando

irrigare il giardino

Tutti gli spunti da tenere in mente per irrigare il giardino in estate

Acqua, dolce acqua! Sei indispensabile per i nostri prati… ma quando ti decidi ad irrigare il giardino?

Mentre aspettiamo ancora per qualche mese l’arrivo delle piogge, dobbiamo prenderci cura del nostro spazio verde affinché sia sempre rigoglioso e ricco di colori sgargianti.

É il momento di pensare, quindi, a come e con quale frequenza irrigare il prato.

Ecco alcuni consigli e piccole accortezze da tenere sempre in mente per capire quali sono le regole fondamentali per irrigare il giardino in estate.

  1. Per far crescere l’erba sana è necessaria una buona manutenzione, potare le erbacce ed asportare le foglie secche
  2. Non trascurare o annaffiare troppo il prato, rischieresti di farlo essiccare: è importante fornire il giusto apporto di acqua in base al fabbisogno delle piante e dell’erba.
  3. Ricordati le caratteristiche del terreno: se sabbioso trattiene più acqua e rimane più umido rispetto a quello argilloso. Richiede, quindi, un minore apporto di acqua e, di conseguenza, una minore frequenza di irrigazione.
  4. Annaffia il verde in modo uniforme e con la giusta quantità di acqua evitando zone che andranno a seccarsi, altre troppo umide.
Quando e quanto irrigare?

Una volta al giorno in estate utilizzando circa cinque litri d’acqua al metro quadro.

Se preferisci, anche ogni 3 giorni utilizzando 15 litri al mq, o ogni 4-5 giorni con 30-35 litri.

Attenzione anche alla tipologia di terreno: se sabbioso devi prediligere un’irrogazione giornaliera, se argilloso a giorni alterni.

In quale orario estivo?

In tardo pomeriggio, preferibilmente al calar del sole in modo tale che l’acqua penetri correttamente nel terreno senza evaporare, o all’alba riuscendo ad eliminare del tutto la rugiada della notte.

E adesso tocca a te!

Via – Vivai Loda

Hello Home