GRANDI GIARDINI ITALIANI: IL CENTRO BOTANICO MOUTAN

La più vasta collezione di peonie arboree cinesi

Il nome Moutan trae origine dal termine Mu Dan, usato in Cina per indicare la peonia arborea ed è stato scelto per il Centro Botanico Moutan, con sede a Vitorchiano (VT).

Questo giardino monotematico è nato nel 1993 dal desiderio di conoscere tutte le specie e le varietà di peonie arboree cinesi esistenti e ricercarle nelle più remote regioni asiatiche, importandole in Europa per riunirle in unico centro botanico.

Il Centro Botanico Moutan si estende su un area di 15 ettari e conserva la più vasta collezione al mondo di peonie arboree ed erbacee cinesi (oltre 200.000 esemplari).

Raccoglie circa 600 differenti varietà e ibridi naturali appartenenti alle specie botaniche conosciute: sono presenti rari esemplari appartenenti al gruppo delle Delavayane, le piante madri adulte della specie Rockii, straordinarie varietà che crescono spontaneamente sugli altipiani del Tibet, ad oltre 2000 metri di altitudine, sopportando temperature estreme.

La storia di questa immensa collezione

Tutto ebbe inizio nel 1990 quando un ingegnere, dovendo progettare il giardino della propria casa, si mise alla ricerca di un’idea originale. Incuriosito dalla peonia, di cui tanti esaltavano la bellezza, cominciò a piantare i primi esemplari e in primavera gli arbusti cominciarono a vegetare ed i piccoli boccioli diventavano sempre più grandi.

Fiori grandi, ricchi di petali, dai colori meravigliosi. Iniziò da allora uno studio e una continua ricerca di tutte le specie e varietà conosciute e coltivate in Cina. Dal 1996 è stata impiantata su un terreno di circa 15 ettari una coltivazione di piante madri provenienti dalle diverse regioni asiatiche che costituisce la più vasta collezione al mondo al di fuori del territorio cinese.

Il Centro Botanico Moutan, è aperto a chiunque abbia il desiderio di visitarlo tra aprile e maggio, tutti i giorni dalle 9:30 alle 18:00, festivi inclusi.

Via