Giardinaggio di stile, con la collezione Botanica

Il Grembiale, brand milanese di abbigliamento per la cucina il giardinaggio, ha lanciato la collezione Botanica. Dedicata agli amanti del verde, la linea comprende un grembiule da giardino con pettorina o davantino, un piccolo grembiale con ampie tasche, pensato per un utilizzo in piccoli spazi all’aperto e due borse per contenere gli attrezzi. La proposta è completata da un cappello coordinato per ripararsi dal sole.

Il design della linea, firmato da Iaia Michi, gioca tutto sugli abbinamenti di stampe e tinte piatte ed è declinato in due varianti colore. 

Presentata durante l’ultima edizione di Orticolario, a Villa Erba (Cernobbio), la collezione nasce dalla collaborazione con il Presidente della kermesse, Moritz Mantero, e la curatrice, Anna Rapisarda. Che da sempre vivono e studiano la natura, e che con il brand milanese condividono l’amore per il colore e l’eleganza.

Collezione Botanica:
ricercati abbinamenti cromatici

Il tratto distintivo di Botanica è un  disegno floreale classico di ispirazione “british”, ma reso contemporaneo dall’esterna stilizzazione del motivo decorativo e dalle tonalità dei colori, decisamente fresche e di forte impatto visivo: un brillante verde cedro e un azzurro ottanio.

Collezione Botanica:
cura nel dettaglio

Ancora una volta Il Grembiale si conferma attento ai tessuti, alle finiture, alla ricerca dell’armonia tra texture e colore. Ma anche alle decorazioni e ai tagli sartorialiÈ un cambio di passo questo, nei confronti di un indumento del mondo outdoor che solitamente legato a un’idea di pura utilità, con Il Grembiale diventa una scelta che, per chi lo indossa, si unisce al piacere di sentirsi in armonia con la propria passione per la natura.

Iaia Michi racconta la collezione Botanica

Villegiardini ha chiesto a Iaia Michi, ideatrice del brand Il Grembiale e della collezione Botanica, di raccontarci la sua nuova avventura di imprenditrice e fashion designer.

Quali sono le motivazione che la hanno spinta a lanciare questo nuovo brand?

Facendo un’analisi in merito agli accessori per la tavola e la cucina, mi sono resa conto che nell’ambito del tessile le proposte erano tutte molto simili fra loro. Generalmente in tinta unita e con colori polverosi. Così è nato il desiderio di proporre qualcosa di più colorato e sgargiante, senza però diventare cheap.

 

 

Quali sono state le sue ispirazioni per la nuova collezione Botanica?

Le ispirazioni sono arrivate dai tessuti, in termini di tipologia, di stampa e di colore; non ho mai capito poi perché il grembiule debba avere un’unica forma standard, quando i soggetti che lo usano hanno fisicità differenti, per questo abbiamo pensato di sviluppare i nostri modelli in modo che possano allinearsi a diverse tipologie di clienti e piacere anche a persone con vari stili di vita.

Con chi ha realizzato la nuova collezione?

Ho una selezione di quattro sarte che lavorano per me, e oltre a loro mi sono affidata a un paio di piccoli laboratori che lavorano per grandi marchi di moda, che si sono innamorati del nostro progetto e hanno deciso di supportarci.

Quali sono le prospettive future de Il Grembiale?

Con molta probabilità il prossimo appuntamento sarà di nuovo con Orticolario, a ottobre 2020 sul Lago di Como, dove presenteremo una nuova collezione. Oltre alla nostra proposta pensata per il consumatore finale continueremo poi a proporre il servizio di tailor made, richiesto soprattuto nell’ambito professionale, in cui il cliente ha la possibilità di personalizzare il proprio capo, studiando dall’inizio alla fine il prodotto – dal modello, al tessuto, alla finitura fino al colore, rendendo così anche il grembiule un mezzo di comunicazione del locale.