4 fiori da piantare a febbraio. Prepariamo il giardino alla primavera!

fiori da piantare a febbraio
Un cestino di petunie

Primavera chiama, inverno risponde; dopo i giorni della merla è bene iniziare a pensare a quali sono i fiori da piantare a febbraio.

Le giornate piano piano si allungano, la luce si fa intensa e le temperature si scaldano (anche se fino a Marzo si oscilla ancora intorno ai 10°C).

Gennaio e febbraio sono mesi intensi per il giardinaggio perché tutto deve essere preparato per crescere rigoglioso in primavera.

ll terreno ben nutrito, drenato e fertilizzato, le siepi potate e le erbacce estirpate.

Solo dopo questi step, tutelati durante i mesi più rigidi, possiamo pensare alla semina di febbraio.

Febbraio è il mese del semenzaio

Dopo aver pulito e preparato il terreno del giardino, è ora di mettersi all’opera.

Prepara un grande contenitore su cui adagiare terriccio, torba e sabbia e assicurati che sia al riparo dalle basse temperature (soprattutto per le varietà di fiore più delicate).

Quindi, il consiglio è: crea un vivaio in giardino o in un piccolo angolo verde a seconda delle tue esigenze, dove mettere a riposo i semi di tutte le piante. Ricorda che il semenzaio deve essere riscaldato solo e soltanto dal calore del sole.

Dal fiordaliso alla petunia, et voilà 4 fiori da piantare a febbraio

  1. Bocca di leone: sfidiamo chiunque a dire che non conoscere la bocca di leone. La sua tipica conformazione a doppio labbro si posa su uno stelo allungato. I colori dei petali sono variegati e sgargianti: fucsia, giallo sole, color curry, ciliegia e bianco candido. Febbraio è il mese perfetto per la semina e può crescere sia in giardino a decoro di aiuole, o anche in vaso. Basta ricordarsi che ha un gran bisogno di luce solare.

2. Fiordaliso: ama posizioni soleggiate riparate dal vento. Il terriccio su cui cresce deve essere ben drenato, morbido e sempre fertilizzato con concimi naturali. La semina viene generalmente effettuata in dimora, il trapianto è una modalità che non consigliamo. Blu, blu, blu intenso per un giardino che ricorda lo scintillio dell’oceano.

3. Petunia: Se vuoi riprodurre un effetto a cascata dal tuo balcone, la Petunia è il fiore che fa per te. Farla crescere è un gioco da ragazzi, per tutti, anche per i giardinieri meno esperti. Si consiglia di avviare la semina al chiuso, in un ambiente particolarmente riscaldato e, solo quando avrà raggiunto un’altezza di circa 10 cm, possiamo prenderci cura di lei all’aperto assicurandoci di aver voltato le spalle alle gelate. Un consiglio? Ogni piantina di petunia deve essere molto vicina all’alta per creare un angolo fiorito davvero scenografico.

4. Tulipano: pronto a fiorire a fine marzo, con l’esplosione in tutta la sua bellezza ad aprile, il tulipano è un vero paradiso per gli occhi. Per sua natura, richiede l’inseminazione a fine autunno, quando le temperature iniziano ad irrigidirsi. Certo è che, con il cambiamento climatico, possiamo attendere qualche mese e avviare la semina a gennaio per far sì che febbraio sia l’ultima chance. Il tulipano richiede una posizione soleggiata a riparo dalle piogge. Ricorda di non estrarre mai il bulbo tra una stagione e l’altra perché continuerà a sbocciare nella primavera successiva.

E tu, hai qualche altro consiglio di giardinaggio da lasciare? Quali sono i tuoi fiori da piantare a febbraio preferiti?

Via – Coltivare Facile

Immagini – Pixabay