ENJOY: quando l’arte incontra il divertimento a Roma

Una delle opere esposte alla mostra Enjoy: Ernesto Neto
Una delle opere esposte alla mostra Enjoy: Ernesto Neto

Smile: a Roma va in scena Enjoy

Si è aperta a Roma ENJOY. L’arte incontra il divertimento, una mostra decisamente sopra le righe. Ospitata negli spazi rinascimentali del Chiostro del Bramante, l’esposizione si chiuderà il 25 febbraio 2018.

Dopo l’amore, il divertimento: è tempo di Enjoy

A cura di Danilo Eccher, la mostra arriva dopo il successo di LOVE. L’arte incontra l’amore, che in soli sei mesi ha registrato lo stupefacente record di 150mila spettatori.

Ancora una volta la protagonista indiscussa è l’arte. O meglio: le diverse possibilità percettive che regolano la sua fruizione. Ed è senz’altro al centro della scena anche il visitatore, chiamato a muoversi attraverso le poetiche di alcuni tra i più importanti artisti mondiali.

Imparare a godere del piacere dell’arte

La mostra mira infatti a costruirsi attorno ai temi dello spazio e della spazialità: molti lavori, infatti, sono site-specific, e hanno il compito di portare altrove chiunque li osservi, come afferma Eccher:

“La dimensione del piacere, del gioco, del divertimento, dell’eccesso sono sempre state componenti centrali dell’Arte; l’Arte sprofonda nel dolore ma si nutre di piaceri ed è sempre una danza di contrasti. L’illusione è una trasparenza che deforma la realtà, un’apparenza sottile dove tutto è possibile, suggerendo ora il dubbio dell’enigma, ora il sorriso della sorpresa”.

Tra gli artisti protagonisti di Enjoy ci sono: Hans Op de Beeck, Jean Tinguely, Studio 65. E poi Alexander Calder, Mat Collishaw, il brasiliano Ernesto Neto, Piero Fogliati, il taiwanese Michael Lin. Grazie alle loro opere – una trentina in totale – la mostra diventa interattiva e piacevolissima. E ha un solo, obbligatorio dettame: divertirsi.