Ecobonus: Crédit Agricole si fa sostenibile

Una casa a consumi ridotti è tra gli strumenti principali per ridurre l’impatto dei cambiamenti climatici
Una casa a consumi ridotti è tra gli strumenti principali per ridurre l’impatto dei cambiamenti climatici

Il dado è tratto: hai finalmente deciso che la casa su cui vuoi investire, quella che ti accoglierà dopo una lunga giornata di lavoro e ti coccolerà nei giorni di festa, sarà attenta al benessere dell’ambiente. In una parola: sarà sostenibile.
Che l’efficienza energetica domestica possa migliorare la qualità della vita è un fatto ormai accertato. Basta dare uno sguardo globale per scoprire che una casa a consumi ridotti è tra gli strumenti principali per ridurre l’impatto dei cambiamenti climatici e dare respiro sia al nostro pianeta, sia a chi questa terra la abita.

Una casa green a tutto tondo: si può, grazie a Crédit Agricole (Ph. by John Moeses Bauan)
Una casa green a tutto tondo: si può, grazie a Crédit Agricole (Ph. by John Moeses Bauan)

Ridurre i consumi in casa per ridurre l’impatto dei
cambiamenti climatici

Va da sé, dunque, che l’abitazione in cui vivere meglio è quella a energia zero: che sia essa di classe B, A o A+ (il vero campione del risparmio energetico).
Le stime per un appartamento di 100 metri quadrati, per esempio, sono di un consumo inferiore a 30 kWh/mq, con conseguenti spese annuali comprese tra i 200 e il 330 euro. Il risparmio varia in base alle caratteristiche dell’immobile, ma la media sui consumi è di 3 l o 3 mc di gas all’anno. Se poi si adotta un impianto geotermico, capace anche di rinfrescare l’ambiente in estate, il risparmio annuale in kWh arriva a 3.200.

Arrivano gli ecobonus, l'agevolazione fiscale green che aspettavi (Ph. by Rawpixel)
Arrivano gli ecobonus, l’agevolazione fiscale green che aspettavi (Ph. by Rawpixel)

Largo alla sostenibilità, grazie agli ecobonus

È dunque chiaro che l’efficienza energetica domestica migliora la nostra vita anche sotto il profilo del risparmio, grazie alle forme statali di agevolazione fiscale. E non solo per chi chi acquista un immobile in classe A o B – per natura predisposti ad essere a basso impatto
ambientale – ma anche per chi decide di avviare lavori di ristrutturazione in ottica di sostenibilità.

A questa categoria arrivano in aiuto i cosiddetti Ecobonus, una detrazione dalle imposte (Irpef quando la spesa è effettuata da un contribuente privato, Ires per imprese e società) prevista per chi sostiene delle spese per interventi di riqualificazione energetica su immobili di vario tipo, compresa la propria casa.
Rientrano nelle spese detraibili operazioni di vario tipo, da quelle che puntano a ridurre il fabbisogno energetico per il riscaldamento a quelle che migliorano la tenuta del calore all’interno dell’edificio – come l’installazione di nuovi pavimenti o infissi. O, ancora, per l’installazione di pannelli solari e per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale. La norma prevede una detrazione del 65% su entrambe le imposte, ma in verità può variare a seconda dell’intervento che si vuole effettuare.

L'efficienza energetica domestica? Migliora la qualità della vita! (Ph. by Tony Lam Hoang)
L’efficienza energetica domestica? Migliora la qualità della vita! (Ph. by Tony Lam Hoang)

Mutuo Crédit Agricole: i vantaggi di una rata sostenibile

La scelta di acquistare o di ristrutturare una casa seguendo le regole dell’efficientamento energetico è quindi vantaggiosa: non una, bensì due volte! Oltre al profilo fiscale, bisogna considerare anche quello del credito: a essere sostenibile infatti non è soltanto l’immobile, ma anche la rata del mutuo.
Ad esempio, Mutuo Crédit Agricole mette insieme sostenibilità ambientale ed economica articolando la proposta su tre pilastri.
1. La rata è protetta: scegliendo il tasso variabile con soglia massima, si può unire la convenienza del tasso variabile alla tranquillità data dal tetto massimo prefissato.
2. La prima rata è gratis: è uno dei cardini della proposta di Crédit Agricole. In alternativa, si può scegliere un’e-bike in regalo per incentivare la mobilità sostenibile, oppure Zeropensieri, il servizio gratuito per la gestione e raccolta dei documenti per il mutuo.
3. L’acquisto o la ristrutturazione vantaggiosi di un immobile di classe energetica A o B: in questo caso, le condizioni del mutuo sono infatti ancora più convenienti. Inoltre, è possibile ottenere un prestito personale fino a 10.000 euro che può essere utilizzato, ad esempio, per lavori destinati a rendere più efficiente la propria abitazione sul fronte energetico.

Da oggi sostenibilità fa rima con libertà: di condurre una vita più ecologica, di godere degli sviluppi tecnologici in campo ambientale, di vivere l’abitazione dei sogni. E, perché no, di scegliere la rata più appropriata alle tue esigenze.

Messaggio promozionale. “Mutuo Crédit Agricole” è un prodotto del Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia. A garanzia del mutuo viene iscritta ipoteca. Il documento contenente le Informazioni Generali sul Credito Immobiliare Offerto ai Consumatori è disponibile in filiale e sul sito della Banca. La concessione del credito è soggetta ad approvazione della Banca. L’operazione a premi “Mutuo Crédit Agricole, sentiti già a casa” è rivolta a coloro che stipuleranno un mutuo con una delle Banche del Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia dal 5 Aprile 2018 al 31 Dicembre 2018. L’operazione a premi riguarda l’opzione di scelta della e-bike elettrica e del servizio Zeropensieri. L’opzione di scelta Prima rata gratis è un’opzione prevista dall’offerta del prodotto. Regolamento completo su www.credit-agricole.it