DIY: come preparare un’elegante ghirlanda natalizia

L’elemento insostituibile delle feste: la ghirlanda natalizia

La ghirlanda natalizia, si sa, è l’elemento decorativo per eccellenza nel periodo delle feste. Da appendere alla porta o su una parete, sopra un camino o accanto all’albero decorato. Composta di fiori, dall’aspetto tradizionale, oppure presentata in chiave innovativa nei colori e nei materiali. Ad ogni casa la sua ghirlanda.

Lasciarsi ispirare dalla creatività

Prepararne una è semplice, se si seguono le dritte giuste: noi abbiamo seguito quelle di Roberta. OPI ILLI è la sua fiabesca bottega dei fiori: 60 metri quadri nel cuore della bergamasca dettati dal ritmo della creatività floreale.

Il Natale profuma di fiori

Per non abbandonarsi alle solite ghirlande, potresti realizzarne una floreale.

Per crearla si può partire da differenti supporti circolari: dal ferro alla paglia, passando dalla spugna. Si tratta di materiali facilmente reperibili nei negozi di bricolage e faidate e nei megastore online. Se possiedi una buona manualità, e hai del tempo a disposizione, è possibile realizzarla da zero: il trucco è intrecciare rami modellabili per creare una struttura circolare da cui partire.

Ecco dunque i materiali principali che occorrono:

– una struttura circolare;

– del verde in ogni sua declinazione: l’eucalipto, ad esempio, è perfetto;

elementi decorativi vari: pigne, bacche, fiori di ogni dimensione;

guttaperca o nastro da fioraio;

forbici;

fil di ferro o spago;

nastro decorativo per il fiocco finale.

I materiali occorrenti per la ghirlanda natalizia

La proposta di Roberta è una ghirlanda asimmetrica, che vede come protagonisti i fiori del cotone: è la più richiesta del suo negozio e la sua delicata bellezza spiega perché.

Solitamente le ghirlande con il gossypium (o cotone) sono realizzate su una base di spugna a forma di anello, entro la quale vanno inseriti i fiori a secco. Ma se, come lei, amate lavorare utilizzando elementi il più possibile naturali, la scelta migliore è una base intrecciata con i rami di salice.

Perciò, si procede intessendo i rami e piegandoli in modo da dare forma a una corona circolare, chiudendola ad un estremo con dello spago.

La struttura della ghirlanda natalizia

Si passa poi alla realizzazione dei mini mazzetti. È facile lasciarsi prendere dalla sovrapposizione di verde e fiori, basta scatenare la creatività!

Ricordati che vanno tutti chiusi con la guttaperca, preferibilmente di colore verde.

I piccoli mazzetti della ghirlanda natalizia

Tali mazzetti vanno poi legati ad uno ad uno, seguendo la stessa direzione con il fil di ferro o con lo spago, fino a completare la metà della circonferenza. Se non hai molta esperienza, Roberta ti consiglia l’utilizzo dello spago: agevola infatti chi non ha molta manualità, perché consente di legare i mazzetti singolarmente.

Come inserire i mazzetti all’interno della struttura

Lega poi l’ultimo mazzetto di soli verdi in direzione opposta ai mazzetti di fiori legati precedentemente.

Infine, posiziona un grazioso fiocco a copertura dello spago di chiusura di questa ghirlanda natalizia originale.

Adesso non ti resta che decidere dove appendere questa creazione elegante!

La splendida ghirlanda natalizia di Roberta di OPI ILLI

Anche senza la manualità di Roberta è dunque possibile ricreare la stessa ghirlanda in casa: basta un pizzico di pazienza e la magia è fatta! E se cerchi altre ispirazioni, trovi OPI ILLI qui e qui.