Design d’autore per il nuovo Yacht Sanlorenzo

Foto di Alberto Strada

 Tra i principali cantieri al mondo nella produzione di yacht e superyacht, Sanlorenzo ha messo in produzione SD96. L’entry level della storica linea di yacht semidislocanti SD, presentato in anteprima durante l’ultima edizione di Cannes Yachting Festival. Un modello di 28 metri di lunghezza che va a sostituire SD92, prodotto di successo del cantiere, mantenendo quella coerenza stilistica che da sempre distingue le creazioni Sanlorenzo.

 

Yacht Sanlorenzo SD 96: elegante e leggero

L’architettura navale di SD96 nasce dal design di Philippe Briand, integrato con l’esperienza e la tradizione dell’Engineering di Sanlorenzo. Le linee d’acqua sono state verificate alla vasca navale di Marin in Olanda, a conferma di prestazioni uniche per uno scafo dislocante di 28 metri. 

Come tutti i modelli della linea, SD96 è strutturato su tre ponti, ma grazie alle proporzioni attentamente studiate e all’equilibrio raggiunto tra design e volumetria, risulta particolarmente elegante e leggero, esattamente come uno yacht a due ponti.

DCIM100MEDIADJI_0070.JPG

SD96 mantiene inoltre la forma delle finestrature prodiere e laterali di tutta la gamma, ma con vetri che dall’esterno risultano cromaticamente simili allo scafo. Grazie alla scelta di utilizzare pellicole “One way” applicate alle finestre delle cabine al lower deck, per smaterializzare la percezione dei vuoti e donando un senso di purezza e continuità estetica. 

Yacht Sanlorenzo SD 96: interior design by Patricia Urquiola

Particolarmente curato anche il progetto di interior design, firmato Patricia Urquiola. Ho scelto Patricia”, spiega  Massimo Perotti, Chairman Sanlorenzo, “perché volevo inserire nell’universo dei linguaggi di Sanlorenzo un apporto d’interior più femminile, fino ad ora estraneo al mondo della nautica. E lei è oggi la donna più corteggiata dall’industria del design mondiale per la capacità di coniugare bellezza e comfort. Sempre con un tocco di ironia e una sensibilità quasi poetica, fatta di amore per ciò che è glocal e un grande rispetto per il lavoro manuale, quello degli artigiani.”

Interni flessibili e modulari

Il concetto di flessibilità e modularità, che permea il progetto di SD96, detta il ritmo degli spazi interni progettati dalla designer spagnola. Che ha portato a bordo una visione all’insegna della flessibilità per una barca capace di evolversi ed adattarsi continuamente alle esigenze di chi la vive. Uno spazio fluido in cui emerge lo stile distintivo dell’architetto, che combina un approccio minimalista con un mix di materiali ricercati, che richiamano il mare

Il nostro punto di partenza per questa collaborazione con Sanlorenzo è stato proprio il mare” spiega Patricia Urquiola. “Grande fonte d’ispirazione per tutto lo sviluppo del concept e degli interni dello yacht. I materiali, le forme e i colori richiamano il mondo marino, creando uno spazio fluido ed elegante dai colori naturali.

Il primo ambiente living situato nel main deck, caratterizzato da pareti in rovere cannettato e pavimenti in parquet Biscuit di Listone Giordano, disegnati da Patricia Urquiola. Un vero e proprio esempio del concetto di modularità. Può infatti ampliare la propria funzionalità allestendo, all’occorrenza, un tavolo da pranzo per 10 persone, altrimenti celato all’interno di una panca di fronte al divano. Si passa poi alla scala centrale, in acciaio bronzato e legno e racchiusa in un guscio di travertino. Pensata per raggiungere gli altri due ponti, punto focale che collega tutti i piani e divide gli spazi grazie a uno schermo in metal mesh.

Spostandosi sull’upper deck troviamo la Sky lounge, con finestrature completamente apribili. Che grazie ad arredi modulari può essere utilizzata come salotto, zona dining o cinema. La continuità di finiture tra interno ed esterno, come il pavimento in parquet con pattern Biscuit di Listone Giordano, crea un ambiente unico. Con il fly bridge anch’esso utilizzabile, a scelta, come lounge o zona pranzo all’aperto grazie al coffee table convertibile in tavolo diningIl principio della flessibilità torna nel lower deck dove il salotto è totalmente trasformabile chiudendo un sistema di pannelli scorrevoli si crea infatti una cabina VIP con bagno.

Yacht Sanlorenzo SD 96: preziosi riflessi e ampie aperture sul mare

Allo stesso livello, sono disponibili inoltre due cabine per gli ospiti mentre sul main deck è posta la cabina armatoriale. Molto più ampia in larghezza rispetto a quelle proposte su yacht di simili metrature, presenta ampie finestrature. Che, insieme alla parete in vetro con motivo Liquefy che richiama il mare, creano una sensazione di continuità con l’ambiente circostante. Il bagno in travertino con pareti in vetro cannettato accoppiato con uno specchio bronzato amplifica questa sensazione in un gioco di preziosi riflessi. 

 

Pavimenti in legno Listone Giordano, by Patricia Urquiola

A fare da tappeto a questo contesto d’eccellenze, una special edition di Biscuit, il parquet creato da Patricia Urquiola per Listone Giordano.

Una rivisitazione del parquet tradizionale, in cui la smussatura e curvatura delle doghe e la leggera bombatura della superficie creano una texture materica e tridimensionale. Il taglio morbido delle tavole permette di giocare con nuovi disegni e assemblaggi che, pur affini a motivi classici degli antichi pavimenti in legno, danno vita a moderni e originali schemi a lisca di pesce, in diagonale o a tutta lunghezza.

Anche le maniglie sono state disegnate da Patricia per Olivari. Si tratta del modello Conca, una maniglia importante, di carattere, ma nello stesso tempo leggera: da accarezzare, più che da impugnare

DCIM100MEDIADJI_0049.JPG