Coperte da outdoor – Tricot di Unopiù

Tricot coperta - Paola Navone per Unopiù
maglia a rete - coperta Tricot di Paola Navone per Unopiù - 1

Tricot – una coperta innovativa per affrontare l’esterno nei giorni freddi

Tricot è una coperta da outdoor, concepita, nel 2015, da Paola Navone, per l’italiana Unopiù.

Riprende l’aspetto della coperta lavorata a maglia e viene realizzata in fibra poliolefinica, che – soffice, leggera e calda come la lana – possiede qualità termoregolanti e traspiranti e una grande resistenza alla luce, all’umidità, al cloro e ai miceti.

È facile da lavare, caratterizzata da una rapida asciugatura e non necessita di stirature.

Nell’aspetto, riprende trame tradizionali, rese contemporanee da un mood pop, che vivacizza le campiture con un uso intrigante di segno e colori.

Tricot nasce per l’outdoor giardino, veranda, barca – anche nelle stagioni fredde, magari con una tazza di bevanda calda tra le mani, per assaporare momenti speciali … citando la designer:

… ovunque all’aperto si voglia dedicare o condividere un’attenzione speciale. Con un pizzico di ironia …

La coperta ha un formato di 120 centimetri per 170 e viene declinata in 8 diversi layout:

  • pois blu o grigi/bordeaux con bordo arancio;
  • pois grigi con bordo blu;
  • maglia a rete blu/bordeaux con bordo arancio o bianco/grigio con bordo bianco oppure grigio/lime con bordo lime;
  • maglia di riso a righe bianco/grigio con bordo grigio o grigio/blu con bordo lime.

La designer

Paola Navone, arredatrice e architetto, si è formata al Politecnico di Torino e ha lavorato con firme prestigiose del design italiano, come Branzi, Mendini e Sottsass.

Basata soprattutto a Milano e a Torino, esprime uno stile intriso di creatività “nomade” e multi-linguaggio, arricchito da icone della cultura orientale.

Nel tempo, ha ricevuto diversi premi – come l’International Design Award di Osaka – e lavorato per marchi importanti, quali, per citare qualche nome: Armani Casa, Alessi, Driade, Dada, Letti&Co, Natuzzi, Riva 1920 e, naturalmente, Unopiù.

L’azienda

Unopiù è stata fondata, nel 1978, a Soriano nel Cimino (Viterbo), una zona in cui è diffusa la cultura dell’outdoor e, in particolare, dei giardini.

Si è sviluppata rapidamente, partendo dall’alveo della tradizione artigianale di qualità e arrivando ad assumere connotazioni industriali e visibilità internazionale.

Considerata, a buon diritto, un marchio importante del made in Italy, ha creato punti vendita in Francia, Germania, Marocco, Slovenia, Spagna e Svizzera.

La filosofia aziendale mira a valorizzare i momenti di relax in spazi esterni, attraverso lo stile, il comfort e l’attenzione al paesaggio.

L’azienda esercita particolare cura nella scelta di materiali innovativi e di qualità, declinando, in diversi mood di design, l’alluminio, la corda, la fibra, il ferro e il legno.

Per i credits, le immagini della cover e della galleria sono tratte dal sito internet di Unopiù; vi consigliamo di visitarlo per suggestioni o approfondimenti.