Come cambiare colore alle ortensie e prendersene cura

Da oggi si cambia: nuovo colore per le tue ortensie! (Ph. by Maarten Deckers)
Da oggi si cambia: nuovo colore per le tue ortensie! (Ph. by Maarten Deckers)

Ortensie, che passione!

Facili da coltivare, resistenti alle basse temperature, stupende da osservare nella loro magnificente infiorescenza: le ortensie sono tra i fiori d’appartamento più amati dagli italiani, ma sapevi che è possibile cambiarne il colore?

Celeste o rosa? Scegli il colore delle tue ortensie! (Ph. by Annie Spratt)
Celeste o rosa? Scegli il colore delle tue ortensie! (Ph. by Annie Spratt)

Come esaltare il colore delle ortensie

Le più diffuse presentano tonalità rosa o azzurre, ma negli ultimi anni sono state selezionate varietà con nuovi toni, come il malva o il bianco. Il motivo è semplice: prediligono un terriccio a reazione acida. Così il colore dei loro sepali – che non sono i petali, bensì i calici del fiore – subisce l’influenza del tipo di terreno in cui la pianta viene coltivata.

Così, succede che le varietà dai toni bluastri coltivate in un terreno neutro o alcalino, magari con prevalenza di dolomite, se bagnate con acqua calcarea mutino il proprio colore in rosa.

Azzurro fai-da-te

Per ottenere l’effetto contrario basta acquistare dei prodotti appositi contenenti solfato di alluminio e chelato di ferro, chiamati azzurranti, da distribuire in un terriccio di PH 6 nel periodo che precede la fioritura.

Ma esiste anche un vecchio rimedio casalingo per cambiare il colore delle ortensie in blu: basta infilare nel terriccio dei chiodi di ferro – in alternativa, è sufficiente della limatura di ferro (acquistabile da un fabbro) o della lana di acciaio. Un brillante risultato, tuttavia, non è assicurato: se la capacità della pianta di assorbire i nutrienti dal terreno è bassa, probabilmente il cambio di colore sarà meno evidente o meno duraturo.

L'eleganza senza tempo delle ortensie (Ph. by Annie Spratt)
L’eleganza senza tempo delle ortensie (Ph. by Annie Spratt)

Come prendersi cura delle ortensie

Fondamentale per la salubrità della pianta sono l’ampia irrigazione, un’esposizione solare ombreggiata e, soprattutto nel periodo primaverile, la corretta somministrazione di un concime granulare a lenta cessione, in un terreno che dev’essere moderatamente argilloso.

Con questi piccoli accorgimenti si svilupperanno ortensie rigogliose per tutto il periodo vegetativo: a prescindere dal colore scelto, è la loro bellezza a catturare gli sguardi.

A volte maelström, a volte quieta sognatrice. Lettrice da una vita, lavoro nel mondo della musica ma sogno quello dell’editoria. Ognuno coi suoi tarli.