Arriva il “supersalone” del rilancio

Settembre sarà il mese della rinascita per la città di Milano e il suo evento più importante. Dopo mesi di chiusure e restrizioni, prenderà vita il nuovo evento speciale del Salone del Mobile: il supersalone. 

Programmato dal 5 al 10 settembre, “supersalone” è il nuovo concept ideato per riaffermare a livello internazionale la centralità di Milano nel settore del design. 

Il nuovo progetto è curato dall’architetto Stefano Boeri e da cinque co-progettisti: Andrea Caputo, Maria Cristina Didero, Anniina Koivu, Lukas Wegwerth e Marco Ferrari ed Elisa Pasqual dello Studio Folder.

Supersalone, l’evento speciale 2021 del Salone del Mobile.Milano

supersalone logo

Questo evento rappresenta la capacità delle aziende italiane di continuare, nonostante le difficoltà, di superare e continuare nella ricerca dell’innovazione estetica e tecnologica. Milano e il Made in Italy sono icone in tutto il mondo di design di innovativo e di qualità. Per mostrare e promuovere queste capacità, Boeri insieme al suo team ha immaginato un nuovo modo di vivere il salone. 

“Supersalone” sarà un evento aperto tutti i giorni non solo agli operatori ma anche al grande pubblico. In pieno rispetto delle regole dei protocolli sanitari adottati per il coronavirus. La base del nuovo concept per questo evento straordinario è creare un esperienza per l’utente. La fiera sarà infatti composta da diverse aree, atte a sottolineare e mostrare diversi aspetti del design. Non sarà più un evento prettamente  dedicato ai professionisti di settore, ma includerà anche il grande pubblico. 

L’evento si svolgerà, come di tradizione, negli spazi espositivi di Rho Fiera Milano. La fiera si articolerà su tre padiglioni in dialogo tra di loro. Inoltre la Triennale di Milano avrà la funzione di  hub e centro culturale nel centro della città.

Supersalone, i padiglioni

Spazio espositivo supersalone

Innanzitutto il Salone sarà orientato alla sostenibilità e all’ecologia. All’ingresso della Porta Est della Fiera, grazie al progetto Forestami, verrà creata una zona di accoglienza verde con 200 alberi che, al termine dei sei giorni di evento, verranno messi a dimora nell’area metropolitana milanese. Inoltre tutti i materiali e le componenti dell’allestimento sono stati pensati per poter essere smontati e successivamente riutilizzati da altri centri culturali. I moduli con cui saranno costruiti i setti per l’esposizione e le aree relax saranno realizzati con materiali non lavorati e finiti. Questo per permettere il riciclo o il riutilizzo in altri spazi espositivi.

Spazio espositivo supersalone

L’allestimento principale della fiera avrà un’articolazione lineare, innovativa rispetto al modo in cui con cui normalmente venivano  esposti i prodotti al Salone del Mobile. Infatti saranno realizzati dei muri, lunghi setti paralleli, che permetteranno alle aziende di raccontare la propria identità. Una grande biblioteca del design intervallata da aree e percorsi tematici: arene per talk di condivisione e approfondimento, lounge riservate agli  incontri  commerciali  e  di  business delle aziende, aree dedicate ai giovani delle scuole di design e all’esposizione, a cura dell’ADI delle sedie premiate con il Compasso d’Oro, food court ideate e realizzate in collaborazione con Identità Golose – The International Chef Congress, aree  social  e relax.  Un programma  speciale di incontri con alcuni protagonisti del  panorama  contemporaneo  e pensatori del futuro si alternerà a grandi eventi musicali dal vivo.

Il mix con il digital

Supersalone aree comuni

Parallelamente alla fiera negli spazi espositivi fieristici, sarà realizzata  una piattaforma digitale, pensata per valorizzare tutte le aziende che parteciperanno all’evento e aperta a tutto il mondo. Una valorizzazione del design in esposizione tramite la creazione di contenuti originali, per porre l’utente al centro dell’evento prima, durante e dopo la visita.

La piattaforma, che verrà lanciata il 30 giungo, permetterà di mettere in dialogo il fisico e il digitale per garantire un esperienza che  coinvolgente sia per la parte più interessata al business sia per il pubblico.

L’architetto Boeri, curatore di questo evento senza precedenti, ha dichiarato:” ”supersalone” è il frutto della generosità e della creatività delle aziende e dei professionisti del Design in un momento delicatissimo di ripresa e rilancio dell’economia e della cultura. Per la prima volta, il Salone del Mobile.Milano si aprirà per tutta la sua durata al grande pubblico dei consumatori, offrendo loro la possibilità di scegliere e acquistare i migliori prodotti del design internazionale. Grazie allo sforzo corale di migliaia di produttori, operatori, rivenditori, tecnici, operai, addetti agli allestimenti, progettisti e appassionati, per sei giorni la Fiera di Rho tornerà a essere l’epicentro del Design internazionale. Desidero ringraziare FederlegnoArredo e il Salone del Mobile.Milano per la fiducia accordatami e per il coraggio nel voler mantenere un appuntamento così importante”.