A Cernobbio va in scena la passione per l’orto e i fiori

Villa Bernasconi, Cernobbio. Foto di Andrea Butti

Terzo appuntamento di Qui c’è campo, il progetto nato per portare a Cernobbio un’agricoltura moderna che stimoli la nascita e lo sviluppo di nuove attività. E di una filiera che tenga conto delle peculiarità del territorio e della tradizione storica, in un’ottica però di attualità e innovazione rivolta anche al turismo. L’appuntamento autunnale di “Qui c’è campo”, dal 18 al 22 settembre a Villa Bernasconi, riserverà novità e sarà  denso di iniziative.

L’anteprima di venerdi 18 sarà dedicata all’inaugurazione della  mostra “Taccuini botanici” a cura della Fondazione Minoprio. Con disegni e schede e disegni degli studenti della classe III dell’Istituto Tecnico Agrario nell’ambito del progetto “Le storie botaniche di Villa Bernasconi”. Il clou della manifestazione sarà concentrato tra sabato e domenica e si svolgerà in villa Bernasconi e nel suo giardino, in piazza Risorgimento, e in due aree verdi: il Giardino della Valle e l’Oliera. Nei due giorni della manifestazione si terrà  una esposizione e vendita  di libri sull’orto, sulle rose, sul verde, la botanica, le erbe spontanee e aromatiche, le colture biologiche (a cura della Libreria Plinio il Vecchio di Como, presso Villa Bernasconi).

Ma sarà anche possibile partecipare a visite guidate, a cura della Associazione Guide Mondo Turistico, al parco e all’esterno di villa Erba e al parco e all’interno di villa Pizzo (prenotazione obbligatoria tel. 348-5114649).