A casa di Rune Glifberg e Hanni Gohr

In Danimarca, grandi classici del design scandinavo e raffinati abbinamenti cromatici di tinte pastello con le essenze naturali del legno caratterizzano l’ampio e luminoso appartamento di una coppia cosmopolita di successo

Grandi classici del design scandinavo e raffinati abbinamenti cromatici tra tinte pastello e le essenze naturali del legno conferiscono una spiccata identità all’ampio e luminoso appartamento di Rune Glifberg, skater professionista dal 1992 e della sua compagna Hanni Gohr, modella, entrambi grandi appassionati di design. La casa, che risale al 1867, si trova in una delle strade più pittoresche di Frederiksberg, una caratteristica cittadina danese poco distante da Copenaghen.

La casa è stata completamente ristrutturata e arredata per esprimere con precisione il gusto e la personalità di questa coppia, moderna e cosmopolita. “Abbiamo rilevato l’appartamento nel 2016, e poi abbiamo impiegato sei mesi per ristrutturarlo”, spiegano Hanni e Rune. “I pavimenti, il cablaggio, i tubi, le pareti, le scale, la cucina e il bagno sono stati sostituiti, rinnovati o spostati, ed è stato  importante per noi poter decidere esattamente come doveva essere la nostra nuova casa. Siamo stati noi stessi responsabili di tutti gli interni, della scelta dei materiali, della disposizione dei mobili. Abbiamo spostato o eliminato un paio di pareti, modificato le scale e rifatto i pavimenti. E, oggi, abbiamo esattamente l’appartamento dei nostri sogni”. Il progetto è un interessante mix tra lo stile parigino e quello dei classici appartamenti di Copenaghen.

Rune Glifberg e Hanni Gohr, i proprietari dell’appartamento.
© Foto di Linea Thit Klein © Styling DI Mille Collin Flaherty

“Entrambi amiamo i colori, l’arte e le piante, e abbiamo una bella collezione di ninnoli colorati, comprati durante i nostri viaggi e nei mercatini delle pulci. Era, quindi, importante mantenere tutto il mood dell’appartamento semplice e dai toni pacati”. Per quanto riguarda gli elementi d’arredo, è evidente la preferenza della coppia per il design scandinavo. “Abbiamo selezionato i classici di alcuni tra i più grandi designer danesi, combinati con pezzi di alta manifattura di qualità. I nostri mobili preferiti sono, probabilmente, i divani Addition di Kaare Klint nel nostro salotto, che entrambi adoriamo. Il loro calore e la loro morbidezza forniscono un adeguato contrasto con gli altri mobili, più spigolosi e dal taglio più maschile”. 

La cucina dal design minimalista di Københavns Møbelsnedkeri, con piano di lavoro in acciaio e frontali in rovere fumé, poggiapiedi CH53 di Carl Hansen & Søn, pavimento di OL Gulve, lampade Intueri Light, tende Durup e vaso di Rabens Saloner. © Foto di Linea Thit Klein © Styling DI Mille Collin Flaherty

Molto vissuta anche la cucina è caratterizzata da volumi essenziali con un piano di lavoro in acciaio e frontali in rovere fumé, mentre il grande bagno nei toni del bianco e del grigio presenta pavimenti in legno in un modello chevron in scala, “per un look classico alla francese, ma con un tocco moderno”. La luce ha svolto un ruolo chiave in questo progetto, orientando molte delle scelte per privilegiare l’afflusso e la diffusione della luce naturale. “Il soffitto alto del salotto, con le travi a vista, finestre originali e più in generale le nostre idee per la nuova configurazione erano guidate soprattutto dalla luce.

Un dettaglio della scala con vaso Rabens Saloner.
Alcuni tocchi di colore regalano vivacità e un effetto sorpresa ad alcuni ambienti della casa, come il vano scala, dipinto con due diverse tonalità di rosa. © Foto di Linea Thit Klein © Styling DI Mille Collin Flaherty

Ora, abbiamo un appartamento dove le camere sono illuminate dall’alba al tramonto. Questa cosa per noi è una fonte quotidiana di gioia. La luce si riversa anche dal grande balcone appena installato, attraverso le grandi finestre che estendono visivamente la lunghezza della cucina. Avevamo in mente un ambiente californiano e volevamo porte che potessero essere aperte totalmente, per fondere senza soluzione di continuità gli spazi interni ed esterni. Il risultato è uno spazio outdoor che si integra naturalmente con la cucina”. 

La sala da pranzo con le sedie PK1,CH111 e CH24 Wishbone di Carl Hansen & Søn, credenza di Skovby Møbelfabrik, tavolo Plank table GM 3200 di Naver con sopra una brocca di Hay. Le lampade sono di Louis Poulsen.
© Foto di Linea Thit Klein © Styling DI Mille Collin Flaherty

Anche il colore è un elemento molto importante del progetto della casa di Rune Glifberg e Hanni Gohr. “Abbiamo dipinto le scale dell’ultimo piano di colore rosa perché amo il rosa ovunque”, spiega Hanni. È un colore così caldo e gioioso. Le pareti intorno alle scale sono state dipinte di un rosa chiaro, diluito con molto bianco. Infatti, è una tonalità così sobria che la maggior parte delle persone pensa che il rosa si rifletta dalle scale, che sono di una tonalità molto intensa. Chissà, un giorno potremmo sorprendere tutti dipingendole con un colore completamente diverso!”, concludono.

Tommaso Santi