Lampade di design – Fiamma lamp di Riva 1920

due lampade Fiamma lamp - Karim Rashid per Riva 1920
coppia di lampade Fiamma lamp di Karim Rashid per Riva 1920

Fiamma lamp – la lampada di design dal profilo scultoreo

Fiamma lamp è una lampada da terra, ideata, nel 2014, da Karim Rashid per l’italiana Riva 1920.

Sviluppata da un concept che la plasma come una scultura moderna, viene realizzata in legno massello, su un volume monoblocco e ondulato come una lingua di fuoco.

Sulla superficie corrono 2 strisce di LED, che seguono i profili più sottili e sviluppano atmosfere luminose calde e avvolgenti.

L’elegante corpo della lampada contempla una finitura in olio e cera naturale – di origine vegetale e con estratti di pino –  curata da mani artigiane esperte.

Le tinte disponibili sono diverse e, tra queste, segnaliamo il noce, il rovere e il cedro.

Il corpo s’appoggia su un basamento in ferro, laccato grigio antracite, a base quadrata e con finitura metallica “iron dust”, che riporta la firma del designer.

Fiamma lamp si sviluppa su un volume di 30,5 centimetri x 30,5 x un’altezza di 179.

Il Designer

Karim Rashid è un celebre designer, di origini egiziane e britanniche, premiato molte volte in carriera e presente, con i suoi pezzi, in diverse collezioni museali.

Si è formato alla Carleton University di Ottawa (Canada) e, successivamente, in Italia, dove si è specializzato con Ettore Sottsass.

Ha lavorato per marchi prestigiosi, come: Artemide, Babel, Bitossi, Bonaldo, B-LINE, Cappellini, Chateau d’Ax, Davidoff, Estee Lauder, Giorgio Armani, Magis, Martinelli, Prada, Ralph Lauren, Sony, Yves Saint Laurent e, naturalmente, Riva 1920.

Tra i tanti riconoscimenti ricevuti, segnaliamo l’Athenaeum Good Design Award, l’I.D. Magazine Annual Design Review, l’IDSA – Industrial Design Excellence Award e il Red Dot Design Award.

Basandosi tra Amsterdam e New York, grazie ad un team che lavora in 35 paesi, ispirandosi alla sua personalità eclettica, realizza progetti che coniugano idee innovative, materiali speciali e forme iconiche.

Al design più sofisticato, affianca spesso proposte destinate a un pubblico di massa. Citando le sue parole:

… negli ultimi 20 anni, ho lavorato duramente per portare il design a una dimensione pubblica …

L’Azienda

Riva ha preso le mosse, in Brianza (Cantù) – nel 1920, dalla bottega artigianale di Nino Romano, un produttore di arredi in legno massello.

Negli anni ’50, è entrato nel laboratorio il genero, Mario Riva, che ha ampliato le attività, segnando un percorso per le generazioni successive, più focalizzate sull’arredo su misura.

Negli anni ’90, il brand ha mutuato la cultura materica dell’America settentrionale e, nelle linee produttive, sono entrati cere, collanti e olii naturali.

Da quel momento, ha avuto inizio il processo di industrializzazione e sviluppo tecnico, che ha portato il marchio a dimensioni internazionali.

Per i credits, le immagini della galleria sono tratte dal sito internet di Riva 1920; vi consigliamo di visitarlo per suggestioni o approfondimenti.