Firenze è donna con le Superwomen di #Lediesis

Otto grandi donne sono comparse, sotto forma di murales, per le strade di Firenze. Accadeva in occasione della festa della donna – omaggio al gentil sesso, per ricordare la forza, la tenacia, l’intelligenza, la dolcezza e la sensualità delle donne, famose e non. Ma i ritratti hanno continuato a caratterizzare angoli della città e ad attirare l’attenzione dei passanti: colpa dell’occhiolino che strizzano a chi le guarda, della maglietta con la S di Superman e dell’anonimato del loro artefice che si firma soltanto con #Lediesis.

Firenze è donna con le Superwomen di #Lediesis

Le otto eroine

Le prescelte degli otto murales sono donne vere, del passato o del nostro presente, o epiche protagoniste di film celebri. C’è la splendida pittrice messicana Frida Kahlo, la principessa Leila di Guerre Stellari, la sinuosa Sophia Loren raffigurata in una delle scena de “La Ciociara”, la grande sposa e regina egizia Nefertiti, la neurologa e senatrice Rita Levi Montalcini, l’astrofisica Margherita Hack, la protagonista di Kill Bill Beatrix Kiddo e, addirittura, la Madonna. Super donne, ognuna con le sue particolarità e la sua storia, che in comune hanno indubbiamente la forza d’animo e il coraggio.

Firenze è donna con le Superwomen di #Lediesis

S di Superwoman

Ma ad accomunarle sono anche due dettagli con cui #Lediesis le hanno ritratte. Tutte sfoggiano una maglietta con la lettera S di Superman (anche se in questo caso sarebbe woman) e il fatto di strizzare l’occhio ai passanti.

Firenze è donna con le Superwomen di #Lediesis

Chi sono #Lediesis?

La bellezza e la particolarità dei murales hanno fatto sì che diventassero immediatamente virali sui social. Le foto condivise vengono riprese dal profilo Instagram de #Lediesis – questa l’unica presenza online – di cui rimane avvolta nel mistero la vera l’identità, sebbene si ipotizzi sia un collettivo di street artist.

Firenze è donna con le Superwomen di #Lediesis

Le otto grandi donne – realizzate con la tecnica paste up, ovvero semplicemente realizzando le opere  su carta per poi incollarle per le strade della città – si trovano su alcune finestre cieche di Firenze. La principessa Leila è in via dei Cimatori, su una parete del Supercinema (dove fu presentato uno Star Wars in anteprima); Sophia Loren è in Santo Spirito vicino a una polleria-macelleria; Nefertiti è in via Toscanella.

Firenze è donna con le Superwomen di #Lediesis

Dopo la laurea in Cultura e Storia del Sistema Editoriale, mi sono specializzata in comunicazione digitale. Al momento lavoro nel settore del design per vari clienti, ma non mancano incursioni nel beauty, nel lifestyle e nei viaggi.