Geranium: ne esiste uno per ogni giardino

cranesbills

Tutte le caratteristiche e le qualità che sono ricercate in una pianta da giardino possono essere trovate nelle specie del genere Geranium. Alcune di loro, infatti, preferiscono il sole mentre altre richiedono l’ombra, alcune riescono a crescere in terreni più o meno umidi e l’aspetto che le accumuna è la varietà di colori che caratterizzano le fioriture che riusciranno sicuramente ad abbellire il vostro giardino, di qualunque tipo sia.

Origine e nomenclatura

Il genere Geranium appartiene alla famiglia delle Geraniaceae e conta oltre 400 specie di piante dalle caratteristiche assai diversificate.

Il nome di questo genere deriva dal greco “gheranos” che significa “gru” in riferimento alla forma dei frutti che somigliano, appunto, al becco di una gru.

geranium semi
I caratteristici semi a forma di becco di gru – ©Hornbeam Arts (Flickr CC BY-NC 2.0)

Geranium o Pelargonium?

Nonostante il nome, le piante che fanno parte del genere Geranium, spesso non sono quelle che noi abitualmente definiamo come gerani, che appartengono invece al genere Pelargonium.  Fu il botanico francesce Charles Louis L’Héritier de Brutelle, nel 1789, che separò questi due generi. Si basò soprattutto sulla forma dei fiori che nel genere Geranium si sviluppano secondo una simmetria radiale (attinomorfi), mentre il genere Pelargonium presenta fiori con simmetria bilaterale (zigomorfi).

Pianta

Le specie di Geranium sono erbacee, principalmente perenni, che possono formare anche grandi cuscini. Le foglie differiscono molto tra le specie selezionate e quelle che si trovano in natura, quest’ultime sono molto grandi e perciò la pianta userà molte energie per farle crescere a discapito dei fiori. Tutte le specie presentano steli articolati e spesso possono avere peli ghiandolari.

Le foglie sono alterne o opposte e la forma varia molto, alcune presentano un profilo rotondeggiante ma nella maggior parte delle specie è formata da diversi lobi dai margini dentellati. Generalmente sono di colore verde scuro ma possono anche avere sfumature più cupe arrivando, in alcune specie, a toni quasi sul viola.

oli essenziale
Le foglie sono sormontane dai numerosi fiori posti su lunghi steli ramificati

Fiore

I fiori solitamente sono disposti in coppia e vengono portati su lunghi peduncoli. Questo adattamento è dovuto al bisogno di competere con le altre piante dello stesso habitat che presentano la medesima altezza per favorire una migliore impollinazione.

I fiori sono composti da cinque sepali di colore verde, spesso pelosi ed altrettanti petali, liberi o saldati tra loro. La colorazione varia dal bianco, al rosa fino ad arrivare al rosso intenso ed al blu brillante.

geranium fiori neri
I fiori possono essere di moltissimi colori, nel Geranium phaeum assumono una particolarissima sfumatura intermedia tra il viola e marrone

Utilizzo

La versatilità di questa specie è ampia, molte sono perfette tappezzanti sia in pieno sole che all’ombra altre invece sono state selezionate per avere dimensioni maggiori diventando perfette per comporre bordure e piccole aiuole. Non mancano specie perfette da tenere in vaso o che riescono a prosperare in zone costiere.

Geranium tappezzante
Alcune specie come Geranium macrorrhizum sono delle perfette tappezzati per le zone ombreggiate – ©Kjeannette (Flickr CC BY 2.0)

Note di coltivazione

Essendo presenti innumerevoli varietà derivate dalle diverse specie di Geranium, le esigenze di cura e mantenimento variano molto. Di seguito è riportata una guida a grandi linee per coltivare e prendersi cura delle specie del genere Geranium.

Terreno

Preferiscono un terreno ben drenato e moderatamente ricco, possibilmente con un pH neutro o leggermente acido.

Esposizione

L’esposizione è l’aspetto che varia di più all’interno del genere Geranium dato che molte specie devono essere esposte al pieno sole per avere fioriture abbondanti e vigorose viceversa altre devono essere mantenute in ombra per consentirgli uno sviluppo equilibrato.

Temperatura

Questi gerani crescono in maniera ottimale a temperature comprese tra i 25°C diurni e i 10°C notturni.

Acqua

Le annaffiature devono avvenire quando il terreno si asciuga e perciò saranno più assidue nel caso di piante esposte in pieno sole. Nonostante siano resistenti a livelli medi di umidità è importante innaffiare a livello del colletto cercando di non bagnare troppo le foglie ed i fiori per evitare l’insorgere di insorgere malattie fungine.

Concimazioni

Generalmente le specie del genere Geranium non richiedono concimazioni a meno che il terreno risulti particolarmente povero. In questo caso è possibile usare, durante il periodo primaverile, un fertilizzante bilanciato a lento rilascio.

Alcune specie

Geranium phaeum

Presenta foglie lobate di colore verde e fiori viola scuro quasi marroni.

Punti di forza:

  • Pianta per zone umide e ombreggiate
Geranium phaeum
Geranium phaeum – ©floydriver (Flickr CC BY-NC 2.0)

Geranium psilostemon

I numerosi fiori a coppa di colore viola centrati di nero, sbocciano durante l’estate mentre le foglie, larghe e profondamente lobate, rendono la pianta decorativa anche durante il periodo autunnale.

Punti di forza:

  • Attraente per le farfalle
  • Coltivazione anche in vaso
Geranium psilostemon
Geranium psilostemon – ©manuel m. v. (Flickr CC BY-NC-ND 2.0)

Geranium himalayense

Su lunghi steli vengono portati i grandi fiori a forma di coppa che assumono le sfumature del viola e del blu. Le foglie rimangono attraenti per tutta la stagione di crescita rendendola una tappezzante particolarmente decorativa.

Geranium palmatum

È caratterizzato da grandi foglie palmate, lucide, di colore verde chiaro, tenute su steli robusti. All’inizio dell’estate compaiono numerosi fiori magenta.

Geranium palmatum
Geranium palmatum – ©Emmanuel PARENT (Flickr CC BY-NC-ND 2.0)

Geranium sylvaticum

Le foglie sono profondamente divise in sette o nove lobi e già in tarda primavera iniziano sbocciare numerosi fiori viola-blu a forma di coppa, generalmente con venature viole e parte centrale bianca.

Geranium sylvaticum
Geranium sylvaticum – ©Udo Schmidt (Flickr CC BY-SA 2.0)

Geranium pratense

Dalla tarda primavera fino a metà estate sbocciano numerosi fiori appiattititi di colore blu, viola o bianchi. Attraverso una potatura a metà della stagione estiva sarà possibile indurre una seconda fioritura all’inizio dell’autunno.

Punti di forza:

  • Possibilità di una doppia fioritura
Geranium pratense

Geranium macrorrhizum

Caratterizzata da una crescita veloce, questa specie riesce a formare un tappeto denso e profumato grazie al fogliame, che è anche aromatico. Durante la fine della primavera e l’inizio dell’estate, appaiono numerosi fiori viola scuro riuniti in piccoli gruppi.

Punti di forza:

  • Rapida copertura del terreno
  • Tappezzante per zone ombreggiate
  • Pianta per zone secche all’ombra
  • Fogliame aromatico
Geranium macrorrhizum
Geranium macrorrhizum – ©jacinta lluch valero (Flickr CC BY-SA 2.0)

Geranium clarkei ‘Kashmir White’

Si tratta di una pianta rizomatosa che fiorisce abbondantemente alla fine della stagione primaverile. I petali sono bianchi con venature rosa particolarmente in contrasto con il colore di fondo.

Punti di forza:

  • Possibilità di una doppia fioritura
Geranium clarkei
Geranium clarkei – ©阿橋 HQ (Flickr CC BY-SA 2.0)

Geranium renardii

Il fogliame è particolarmente vellutato e rugoso di colore verde salvia. I fiori, chesbocciano durante la tarda primavera, sono bianchi contraddistinti da venature viola molto scure.

Punti di forza:

  • Tappezzante per zone ombreggiate.
Geranium renardii
Geranium renardii – ©jacinta lluch valero (Flickr CC BY-SA 2.0)

Geranium sanguineum

È una perenne rizomatosa dagli accattivanti grandi fiori a forma di coppa di color magenta e venature scure. Fioriscono in maniera non molto abbondante ma durante tutta l’estate.

Punti di forza:

  • Ottima per siti costieri
  • Tappezzante per zone ombreggiate
  • Tappezzante per zone soleggiate
  • Coltivazione anche in vaso
Geranium sanguineum
Geranium sanguineum – ©F. D. Richards (Flickr CC BY-SA 2.0)

Geranium x magnificum

Si tratta di un ibrido tra Geranium ibericum e Geranium platypetalum. È molto resistente che presenta fioriture abbondanti ed un fogliame vellutato, profondamente lobato caratterizzato da una colorazione che vira dal verde al rosso durante l’autunno. I fiori sono blu violacei con venature evidenti.

Geranium x magnificum
Geranium x magnificum – ©cultivar413 (Flickr CC BY 2.0)

Maria Giulia Parrinelli

 

Ti potrebbero interessare anche:

Piet Oudolf a Vitra Garden, tra arte e design

Hollander design: stile e rigore negli Hamptons

—- Erbacee per terreni argillosi ed esposizioni soleggiate