CARTA DA PARATI FOTOVOLTAICA

La novità più fresca in termini di energia solare arriva da uno dei paesi d’Europa che conosce il piacere del sole meno di tutti: la Finlandia. Paradossale ma vero. Infatti, l’istituto di ricerca finlandese VTT – Technical Research Centre of Finland – ha elaborato dei pannelli fotovoltaici estremamente sottili, tanto da farne della carta da parati per interni. L’intento è quello di raggiungere un duplice scopo: mettere sul mercato un prodotto che sia appetibile per il suo aspetto estetico e, quindi, per la sua funzione primaria di rinnovamento degli interni; al contempo, alla funzionalità estetica va ad affiancarsi quella energetica, tentando di sfruttare al massimo l’energia derivante dal sole.

Nello specifico, quanto prodotto dal VTT consiste in sottili strisce di pannelli, che possono aderire a qualsiasi superficie e supporto. La forma dei pannelli è quella di piccole foglie, applicate, poi, su una carta da parati normale. Il sistema previsto permette di sfruttare la luce solare che proviene dall’esterno e quella che proviene dall’interno; l’energia prodotta è tale da permettere di alimentare i piccoli dispositivi presenti all’interno dell’abitazione, come cellulari, umidificatori, nonché da consentire il funzionamento di lampadine a LED. La carta da parati fotovoltaica, dunque, rappresenta un importante passo avanti nell’ambito della ricerca nel fotovoltaico.

I pannelli prodotti dal VTT rientrano nella categoria del fotovoltaico organico, meglio conosciuto come OPV: ciò significa che ai semiconduttori inorganici sono stati sostituiti dei pigmenti a base organica. Da un punto di vista strutturale, inoltre, sono caratterizzati da uno spessore di circa 0.2 millimetri ed internamente risiedono gli elettrodi e tutti gli strati di polimeri in grado di catturare la luce.

Molto interessanti i possibili sviluppi futuri di questa installazione. Infatti, innanzitutto potranno essere prodotti modelli diversi e sempre più personalizzabili da un punto di vista estetico. Migliorando la tecnologia, poi, il risparmio sulla bolletta dell’elettricità potrà essere sempre più consistente.  Un vantaggio molto importante da tenere a mente è che la carta da parati fotovoltaica può essere anche riciclata dopo il suo utilizzo. Insomma, sono tanti i vantaggi e le caratteristiche positive di quest’oggetto di ricerca; caratteristiche che lasciano pensare ad un incremento degli studi nel futuro immediato e ad una rapida commercializzazione.

 

Piero Di Cuollo

Via IdeeGreen