Villa Genuardi e i giardini storici di Agrigento 

Villa Genuardi

Villa Genuardi, inizialmente villa di campagna del Barone Ignazio Genuardi, personaggio di rilievo Agrigento, fu acquistata dalla palermitano Enrico Ragusa che la adibì ad Hotel. Dopo la trasformazione in “Hotel des Temples”, il giardino intorno alla villa si arricchì con molte specie di piante esotiche e rare. Oggi la dimora è sede della Soprintendenza ai  BB.CC.AA.di Agrigento.

Sommario dell’articolo 

Storia della Villa

Nel territorio agrigentino, rientra fra le ville più belle dei beni culturali archeologici, paesaggistici e storici dichiarata nel 1997 dall’UNESCO tra i beni “inalienabili”. Di proprietà della famiglia Genuardi era stato utilizzato come casa di campagna. L’edificio si trovava nel territorio di Girgenti nella contrada Colleverde. Dopo il fallimento, 1873-1874, della famiglia e la messa in vendita della villa, fu acquistata del 1875 da Enico Ragusa. Villa Genuardi diventò Hotel des Temples per opera dell’industriale alberghiero di Palermo. Oltre al cambio di destinazione della villa da privata a attività pubblica, anche il giardino della villa fu abbellito con l’inserimento di rarità botaniche e  piante tropicali rare. 

Disegno a cura di Maria Francesca Starrabba

La villa, ceduta nel 1927 alla famiglia Trippi, diventò un hotel fino al 1954. Con la guerra, tutti gli arredi principeschi lasciarono spazio per la trasformazione dell’edificio in sede del quartiere generale. Concluso il conflitto bellico, Villa Genuardi diventò rifugio per sfollati.

La Regione Siciliana acquistò la villa grazie a La Loggia, allora Assessore Regionale di Agrigento. Caratteristica che rendeva speciale l’edificio era la presenza di una fonte termale nel sottosuolo ma non fu mai utilizzata dall’azienda Autonoma delle Terme della Valle dei Templi.  

Fu utilizzata fino al 1964 come struttura ricettiva anno in cui fu chiusa. 

I Giardini di Villa Genuardi

All’interno del parco, Ragusa, volle inserire più di 3.800 specie di piante differenti. Il giardino per molti anni legato all’hotel al quale era annesso, ultimamente rientra nel progetto di Calogero Firetto, Sindaco di Agrigento. Lo scopo è quello di mettere a disposizione dei cittadini, in accordo con il Soprintendente ai Beni Culturali e l’architetto Michele Benfari, i giardini di Villa Genuardi. Un’area verde nel cuore della città di Agrigento. Inoltre i giardini sono rientrati nel progetto delle “Giornate Fai All’aperto dello scorso giugno 2020. Attraverso questa iniziativa è possibile visitare parchi e giardini per scoprire la Sicilia naturalistica che attraversa i principali parchi e giardini come lo storico Giardino Inglese di Palermo dedicato a Piersanti Mattarella. Oltre ai giardini di Villa Genuardi, anche il giardino della Kolymbethra è un gioiello di cinque ettari di reperti archeologici e antichi agrumeti situato nella Valle dei Templi.

Disegno a cura di Maria Francesca Starrabba

I disegni ad acquerello sono opera di Maria Francesca Starabba

La rubrica Disegnare giardini di villegiardini.it

La rubrica ripercorre i giardini e i parchi italiani con la collaborazione della paesaggista e artista Maria Francesca Starrabba. La tecnica utilizzata è quella dell’acquerello, impiegata anche per realizzare gli affreschi, decorare la seta cinese con paesaggi floreali, dipingere i templi egiziani, adornare i libri  medioevali con miniature. La tecnica più indicata per raffigurare ambienti naturali come boschi, giardini, piante esotiche e fiori.

Un viaggio iniziato con l’Orto botanico di Palermo, il Giardino  Inglese Piersanti Mattarella di Palermo, Villa Genuardi presso la Valle dei Templi di Agrigento e proseguirà con i più affascinanti giardini italiani.

 

Carlotta Cigliana

Gallery